Cinema-Teatro-MusicaPrimo Piano

Cinema. Virzì (Ugl Creativi), Ministro Franceschini sordo alle istanze del settore

Non lasciate i Cinema chiusi – lancia un appello Virzì alle Major - riprendete a distribuire le belle pellicole dalle sale in prima visione.

“Sentirsi pubblico fra il pubblico al Cinema è irripetibile, il cinema è vita e magia il cinema è fantasia nella sua sacralità, le sale cinematografiche sono un luogo di aggregazione e socializzazione non lasciatele chiuse ucciderete una parte delle nostre esistenze azzerando anni e anni di storia del Cinema compromettendo la nostra memoria scrivendo una pagina nera nelle nostre esistenze”.

A dichiararlo è Filippo Virzì  Segretario regionale dell’UGL Creativi per la Sicilia.

Oggi il ministro della Cultura, Dario Franceschini, incontrerà gli esperti del Cts per discutere con loro i criteri di riapertura di cinema e teatri, ma anche mostre e musei, chiederà di poter aumentare il numero di ingressi nelle sale a determinate condizioni.

“Tra i requisiti richiesti – spiega Virzì – c’è la mascherina Ffp2 per la durata dello spettacolo, il tampone effettuato nelle 48 ore precedenti, il fatto di essere già vaccinati, percorsi obbligatori e visite a tempo sono previste invece nei luoghi della cultura.

Ovunque sarà privilegiata la prenotazione online in modo da evitare file e pagamenti in contanti”.

“Per i cinema – stigmatizza Virzì – sono condizioni inaccettabili, Franceschini è apparentemente sordo fa il contrario di tutto quel che gli viene proposto da chi fa il mestiere del cinema, è paradossale e inspiegabile  questa rigidità adottata nei confronti del mondo cinematografico rispetto ad altri settori, abbiamo consultato le associazioni di categoria è condividiamo la posizione che è una proposta irricevibile in quanto rappresenta oltre che una fortissima discriminazione sociale, anche un ulteriore effetto negativo alla condivisione e alla partecipazione. Non è giustificato dal rischio e non è previsto per nessun’altra tipologia di attività, aprire si, ma non a queste condizioni Pre-Fallimentari, anche alla luce di quanto accaduto con lo spostamento del prodotto filmico Theatrical posticipato al prossimo autunno dalle Major”.

“Non lasciate i Cinema chiusi – lancia un appello alle Major il Segretario –  riprendete a distribuire le belle pellicole dalle sale in prima visione,  solo da lì ripartirà la rinascita delle sale cinematografiche le quali sono pronte e con esse i gestori per la grande ripartenza”.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button