CronacaPrimo Piano

Zacco, Forza Italia: Esprimo solidarietà ai lavoratori dell’azienda Moneynet del gruppo Ivs

Zacco, Forza Italia:

Esprimo solidarietà ai lavoratori dell’azienda Moneynet del gruppo Ivs.

Ritengo inaccettabile il dramma sociale che stanno vivendo i 23 dipendenti dell’azienda Moneynet del gruppo Ivs, azienda che opera nel settore della monetica, delle Tlc e dell’assistenza tecnica, ancora più scandaloso è che nonostante il settore non sia in crisi i dipendenti senza alcun preavviso, hanno ricevuto la procedure di licenziamento per 23 dei 58 lavoratori in forza nella sede di Palermo, in via Aiace 134.

 

L’ennesimo abuso di imprenditori senza scrupoli, che vengono ad investire a Palermo, sfruttando le risorse locali, e appena esaurite le risorse fuggono, tutto questo senza nessuno scrupolo verso i lavoratori e le loro famiglie.

 

In questi anni i lavoratori hanno assistito ad un logorante susseguirsi di cambi di ragione sociale, transitando dall’azienda familiare Di Marco, all’istituto di pagamento certificato dalla Banca D’Italia, acquisita e poi rivenduta tra diverse grosse società del settore, tra cui la più importante, Nexi che detiene quasi il monopolio delle transazioni e terminali pos in Italia e una tra le prime in Europa, per poi terminare con l’ultima acquisizione nel Gruppo IVS S.p.A., società di vending leader nel settore dei distributori automatici.

Nonostante tutto il comparto, durante la crisi pandemica, non abbia subito nessun calo di fatturato, oggi l’azienda annuncia un taglio ingiustificato che interessa solo il personale impiegato nel Sud Italia, una decisione aziendale scellerata, un atto di sciacallaggio sociale che il nostro tessuto economico non può permettersi.

 

Dopo i casi conclamati che hanno coinvolto i lavoratori di Almaviva, Covisian, hotel Excelsior, si aggiunge un altro dramma economico per decine di nuclei familiari.

Occorre un immediato intervento del Sindaco, affinché si attivino tutte le procedure per l’avvio di un tavolo di crisi presso il MISE, affinché si garantiscano i livelli occupazionali dei lavoratori impiegati nella sede di Palermo e si diano regole certe al fine di evitare che in futuro, imprenditori senza scrupoli, utilizzino le aziende come bancomat per poi licenziare il personale.

Lo dichiara il consigliere comunale Ottavio Zacco.

Articoli Correlati

2 Commenti

  1. maullixio e giacy e simuli loschi figuri simulano reato in strada con cellulari perseguitano invalidi, finti incidenti stradali e minacce. ha detto:

    sai chi se ne frega.

  2. Maullixio e giacy e simuli loschi figuri petronilli industria e zona limitrofe a molestare vicchy a siringa molestia mentale e stalkers in strada e nei negozi simulano reato da acqua ha detto:

    Complimenti inutili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button