Economia e LavoroPrimo Piano

UniCredit, sinergia sul Terzo Settore per la crescita economica e sociale del Paese e del Sud

  • Si è svolto oggi a Napoli l’incontro “Insieme, Possiamo. Le sfide del Mezzogiorno” organizzato da UniCredit e UniCredit Foundation. Protagonisti dell’imprenditoria sociale del territorio a confronto sulle prospettive di un settore che mostra importanti segnali di crescita.
  • Finalizzata l’elargizione di UniCredit Foundation al Banco Alimentare della Campania. Dall’inizio della pandemia donati 5,1 milioni di euro – l’equivalente di 3,8 milioni di pasti – a 69 organizzazioni non profit in tutto il Paese. Nel Sud oltre 1,8 milioni di euro, per un controvalore di 1,3 milioni di pasti e 656 mila assistiti.

Promuovere la sinergia tra Terzo Settore e finanza per la ripartenza economia e sociale del Paese e del Sud. È innanzitutto con questo obiettivo che UniCredit, in collaborazione con UniCredit Foundation, ha organizzato l’incontro “Insieme, Possiamo. Le sfide del Mezzogiorno” svoltosi oggi a Napoli. L’intento è stato quindi quello di rafforzare la partnership tra pubblico, privato e non profit, oltre che discutere sulle potenzialità di un settore che mostra importanti segnali di crescita nel Paese e nel Mezzogiorno e significativi risvolti occupazionali.

Quello del Terzo settore e dell’imprenditoria sociale è infatti una realtà molto importante del Paese che ha conosciuto una forte espansione nel corso degli ultimi 15 anni e che coinvolge oltre 360mila istituzioni, 5,5 milioni di volontari e impiega oltre 860mila dipendenti. Anche il settore non profit meridionale registra un particolare dinamismo, con 99mila istituzioni non profit presenti (il 27% del totale nazionale), che impiegano 168mila lavoratori dipendenti, pari al 20% del totale nazionale*.

Dall’inizio della pandemia, tra le priorità delle associazioni del Terzo Settore è emersa la necessità di continuare a distribuire generi alimentari ai più bisognosi. In questo contesto UniCredit Foundation si è fin da subito attivata per sostenere le organizzazioni impegnate sull’intero territorio nazionale nella distribuzione di generi alimentari a tutti coloro che si sono trovati in stato di difficoltà, grazie alla donazione di 5,1 milioni di euro – l’equivalente di 3,8 milioni di pasti – a 69 organizzazioni non profit in tutto il Paese. Nel Sud sono stati donati oltre 1,8 milioni di euro, per un controvalore di 1,3 milioni di pasti e 656 mila assistiti. Nel 2022 UniCredit Foundation ha inoltre raddoppiato il suo impegno con 1,2 milioni di euro donati solo nel Mezzogiorno.

Durante la giornata l’Amministratore Delegato e Responsabile per l’Italia di UniCredit, Andrea Orcel, ha dialogato con Giuseppe Tessitore, Presidente del Banco Alimentare della Campania, l’organizzazione beneficiaria di una donazione di 510 mila euro da parte di UniCredit Foundation, che ha raccontato come il contributo della banca aiuterà la onlus nella distribuzione di beni alimentari in favore delle strutture caritative della regione e delle persone vulnerabili sul territorio.

Andrea Orcel, Amministratore Delegato e Responsabile per l’Italia di UniCredit, ha commentato: “Due anni difficili di pandemia e il contesto economico attuale rischiano di aggravare le situazioni di disagio nel Paese. Come UniCredit crediamo di avere una responsabilità sociale che va ben oltre il finanziamento. L’obiettivo è quello di rispondere ai bisogni delle comunità che serviamo e che hanno maggiore necessità del nostro aiuto. Questo approccio è fondamentale per realizzare il nostro scopo e ci impegna a dialogare sempre di più con il Terzo Settore per trovare insieme nuove opportunità di collaborazione e sostenere al meglio le fasce più deboli della popolazione”.

*FONTE: Istat, censimento permanente delle istituzioni non profit (INP), 2019

Filippo Virzì

Giornalista radio/televisivo freelance, esperto in comunicazione integrata multimediale.

Articoli Correlati

2 Commenti

  1. Ew 131 camionisti circonvenzionatori,calamiggnatto 59,molestia mentale e del sonno industria, cellulari molesti e stalkers in passeggio... ha detto:

    Io sono solo oggi.

  2. Giacy bocca di fogna e stalkers amici di Petronio politico corrotto losca gente in passeggio,rumori effrazioni,losca gente,parolacce e minacce industria ha detto:

    Fa stanza a chi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com