PoliticaPrimo Piano

Spazzamento meccanizzato. Rap ferma per ritardi Ufficio mobilità. Gelarda e Anello “Catania si concentri sulla città e metta Rap in condizione di lavorare.”

“A novembre dell’anno scorso la Rap, dopo aver presentato il nuovo piano di spazzamento, ha chiesto la convocazione di un tavolo tecnico per avviare lo spazzamento meccanizzato, predisponendo tutto quanto necessario per le zone rimozione lungo gli assi viari principali come la via Libertà, via Messina Marine, Via Notarbartolo e tante altre strade – dichiarano Igor Gelarda, capogruppo della Lega in consiglio e Alessandro Anello – Fino ad oggi però, nonostante diversi solleciti di Rap, nessuna risposta è arrivata dall’ufficio Mobilità che dipende direttamente dall’assessore Catania.”
“Di fatto quindi, Giusto Catania, che è pure assessore all ambiente, non si è prodigato affinchè il suo assessorato permettesse di fare partire il piano di spazzamento meccanico. Tutto ciò danneggia fortemente la città. Lo spazzamento meccanizzato, con le 6 spazzatrici di proprietà Rap e le 5 che l’azienda ha da poco affittato, permetterebbe di pulire bene e velocemente grosse fette della città, risparmiando tempo e soprattutto uomini. Inoltre buona parte dei 120 addetti allo spazzamento manuale, ancorchè siano pochi, appena partirà l’utilizzo dei mezzi mecccanici, saranno utilizzati altrove. E tutto ciò permettera di avere una città un po più pulita, anche nelle periferie, nelle more di un potenziamento più strutturale della Rap.
L’assessore Catania non finisce mai di stupirci – continuano i due esponenti della Lega. Abbiamo da poco sentito un suo accorato video sulla Palestina, argomento per carità importante ancorchè non direttamente legato al suo ruolo istituzionale; lo abbiamo visto battersi come un leone per fare ripartire la ZTL e le strisce blu. Il fatto però che non si stia adoperando per quello che compete strettamente i suoi compiti ci pare molto grave. Inutile dire che lo riteniamo certamente inadeguato al ruolo di assessore comunale, ma ciò che chiediamo adesso è l’immediata convocazione in aula del sindaco Orlando e dell’assessore Catania, perché riferiscano in merito a questi gravissimi e ingiustificabili ritardi”.

Filippo Virzì

Giornalista radio/televisivo freelance, esperto in comunicazione integrata multimediale.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button