Primo PianoSindacato

Rapina a Palermo alla Banca Don Rizzo. Castagna (Fabi): Rispettate le linee guida aziendali

Nella giornata di mercoledì 26 gennaio si è consumata una tentata rapina ai danni della filiale di Palermo della Banca Don Rizzo in via De Amicis.

L’avventore  armato di coltello e con il volto coperto da una mascherina ha tentato la rapina ma la cassiera ha reagito ed  è  stata colpita alla testa con il manico del coltello.

L’inattesa reazione della donna ha fatto desistere il rapinatore che si è dato alla fuga.

L’impiegata è stata assistita per le cure del caso  all’ospedale Villa Sofia ma non si registra  nulla di preoccupante.

Giunge la dichiarazione del Responsabile FABI Sicilia del Credito Cooperativo, Gaetano Castagna:

“La Banca Don Rizzo e il Credito Cooperativo in generale, si dimostrano ancora una volta differenti in positivo anche nei momenti più critici e di difficoltà come quello che oggi ha registrato il ferimento di una dipendente, la Banca Don Rizzo in particolare si é sempre dimostrata sensibile e vicina ai dipendenti dando grande  attenzione  alla sicurezza  e al benessere dei tutele dei dipendenti”.

“Le BCC – rende noto Castagna –  hanno investito tanto in sicurezza e formazione e questo ha permesso alla filiale di Palermo di affrontare  un soggetto con evidenti segni di disadattamento senza grossi problemi, i colleghi  coinvolti hanno applicato  le linee guida emanate dall’azienda ma il malvivente, certamente non un rapinatore ‘professionista’, in preda al panico ha usato una inutile violenza verso la dipendente che, fortunatamente, non ha riportato conseguenze gravi”.

Filippo Virzì

Giornalista radio/televisivo freelance, esperto in comunicazione integrata multimediale.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button