LavoroPrimo Piano

Pnrr, pubblicato il bando di concorso per il reclutamento di 500 professionisti

E’ stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana – 4^ serie speciale “Concorsi ed esami” n. 64 del 13 agosto 2021, il bando di concorso pubblico, per titoli ed esami,  per  il reclutamento di un contingente complessivo di cinquecento unita’ di personale  non  dirigenziale  a  tempo  determinato   da   inquadrare nell’Area III, posizione  economica  F1,  nei  profili  professionali economico, giuridico, informatico, statistico-matematico, ingegneristico, ingegneristico gestionale, delle quali ottanta unita’ da  assegnare  al  Ministero  dell’economia e delle finanze.

Le unita’ di personale sono cosi’ ripartite:

  1. Profilo economico (Codice ECO) n. centonovantotto di cui: trenta unita’ da assegnare al Ministero dell’economia e delle finanze – Dipartimento della ragioneria generale dello Stato; centosessantotto unita’ da  assegnare  alle  amministrazioni centrali titolari di  interventi  previsti  nel  Piano  nazionale  di ripresa e resilienza.
  2. Profilo giuridico (Codice GIURI) n. centoventicinque di cui: venti unita’ da assegnare al Ministero dell’economia e  delle finanze – Dipartimento della ragioneria generale dello Stato; centocinque unita’ da assegnare alle amministrazioni centrali titolari di interventi previsti nel  Piano  nazionale  di  ripresa e resilienza.
  3. Profilo statistico-matematico (Codice STAT) n. settantatre’ di cui: dieci unita’ da assegnare al Ministero dell’economia e delle finanze – Dipartimento della ragioneria generale dello Stato; sessantatre’ unita’  da   assegnare   alle   amministrazioni centrali titolari di  interventi  previsti  nel  Piano  nazionale  di ripresa e resilienza.
  4. Profilo informatico,   ingegneristico, ingegneristico gestionale (Codice INF/ING) n. centoquattro di cui: venti unita’ da assegnare al Ministero dell’economia e  delle finanze – Dipartimento della Ragioneria  generale  dello  Stato,  con priorita’ per la figura professionale  di  ingegnere  gestionale  ove disponibile; ottantaquattro  unita’  da  assegnare  alle   amministrazioni centrali titolari di  interventi  previsti  nel  Piano  nazionale  di ripresa e resilienza.

Prove selettive

Il concorso sara’ espletato attraverso le seguenti fasi:

  1. a) una prova  selettiva  scritta  distinta  per  i  codici  di concorso sopra precisati, che si svolgera’ esclusivamente mediante  l’utilizzo  di strumenti  informatici  e  piattaforme  digitali, anche in sedi decentrate e anche con piu’ sessioni  consecutive  non  contestuali;
  2. b) la valutazione dei titoli distinta per i codici di concorso verra’ effettuata solo a seguito dell’espletamento della prova scritta con esclusivo riferimento ai candidati risultati idonei alla prova e sulla base delle dichiarazioni degli stessi, rese  nella domanda di partecipazione, e della documentazione prodotta.

La commissione esaminatrice, per ciascuno dei profili messi  a concorso, redigera’  la  graduatoria  finale  di  merito  sommando  i punteggi conseguiti nella  prova  scritta  e  nella  valutazione  dei titoli. I primi classificati nell’ambito della graduatoria finale di merito di ciascun profilo professionale, in numero pari ai  posti  disponibili,  tenuto  conto  delle riserve dei  posti,  saranno  nominati  vincitori  e  assegnati  alle amministrazioni interessate per  l’assunzione  a  tempo  determinato.

Prova scritta

La prova scritta, distinta per i codici  concorso,  consistera’  in  un  test  di  quaranta quesiti a risposta multipla da risolvere in sessanta minuti,  con  un punteggio massimo attribuibile di trenta punti.

La prova si intende superata  se è raggiunto il punteggio minimo di 21/30 ed è volta a verificare la conoscenza delle seguenti materie:

1. Profilo professionale economico (Codice ECO):

–  diritto  comunitario,  norme  costitutive  e   organizzazion dell’Unione europea;

–  regole   finanziarie   applicabili   al   bilancio   generale dell’Unione europea, finanziamenti  dell’Unione  europea  a  gestione diretta e concorrente;

–   nozioni di contabilita’ dello Stato e degli enti pubblici;

–  nozioni   di   diritto   amministrativo,   con    particolare riferimento alla disciplina del lavoro pubblico e responsabilita’ dei dipendenti pubblici;

–  nozioni di economia pubblica;

–  lingua inglese.

2. Profilo professionale giuridico (Codice GIURI):

– diritto  comunitario,  norme  costitutive  e   organizzazione dell’Unione europea;

– regole   finanziarie   applicabili   al   bilancio   generale dell’Unione europea, finanziamenti  dell’Unione  europea  a  gestione diretta e concorrente;

– nozioni di contabilita’ dello Stato e degli enti pubblici;

– nozioni   di   diritto   amministrativo,   con    particolare riferimento alla disciplina del lavoro pubblico e responsabilita’ dei dipendenti pubblici;

– nozioni di diritto civile,  con  esclusivo  riferimento  alla responsabilita’ contrattuale ed extracontrattuale;

–  lingua inglese.

3. Profilo professionale statistico-matematico (Codice STAT):

– statistica, metodi statistici per l’analisi dei dati;

– matematica e scienze matematiche applicate;

– nozioni di diritto dell’Unione europea;

–  nozioni di contabilita’ dello Stato e degli enti pubblici;

– nozioni di diritto amministrativo;

– lingua inglese.

4. Profilo   informatico,   ingegneristico,   ingegneristico gestionale (Codice INF/ING):

– informatica;

– metodologie e strumenti di project management;

– nozioni di diritto comunitario;

– nozioni di contabilita’ dello Stato e degli enti pubblici;

– nozioni   di   diritto   amministrativo,   con    particolare riferimento al codice dell’amministrazione digitale;

– lingua inglese.

A ciascuna risposta sara’ attribuito il seguente punteggio:

risposta esatta: +0,75 punti;

mancata risposta: 0 punti;

risposta errata: -0,2 punti.

 Presentazione della domanda

L’invio della domanda deve avvenire unicamente per via telematica,  attraverso  il  sistema pubblico di identita’ digitale (SPID), compilando  l’apposito  modulo elettronico sul sistema «Step-One  2019»,  raggiungibile  sulla  rete internet all’indirizzo  «https://ripam.cloud»,  previa  registrazione del candidato sullo stesso sistema. Per la partecipazione al concorso il candidato deve  essere  in  possesso  di  un  indirizzo  di  posta elettronica certificata (PEC) a lui intestato.

La  registrazione, la compilazione e l’invio on line della domanda devono essere completati entro le ore 14,00 del 20 settembre 2021.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button