Prendo quotaPrimo Piano

Palermo: sinergie tra Città e Esercito

Cittadinanza onoraria a tre Reggimenti e inaugurato il monumento per i caduti militari e civili nelle missioni di pace

Si è svolta ieri mattina presso villa Bonanno a Palermo alla presenza delle più alte cariche civili e militari della città l’inaugurazione del primo monumento in Sicilia dedicato ai caduti militari e civili nelle missioni internazionali per la pace. Il monumento nasce dalla combinazione di due opere: la prima, realizzata dal Caporal Maggiore Scelto, Fabrizio Picone del Reggimento Logistico “Aosta”, intitolata “Il cammino della memoria”, rappresenta, come in uno slancio di luce verso l’alto, il cammino e i valori fondanti alla base delle operazioni per la Pace; l’altra, “I have a dream”, prima classificata al concorso per la provincia di Palermo, realizzata da Daniele Ganci, allora studente al “Damiani-Almeyda-Crispi”, rappresenta lo sforzo infinito delle Forze Armate di chi lavora in tutto il mondo lungo il percorso per la Pace.

Monumento ai caduti – i due autori

La bella sinergia comunicativa è stata plasmata grazie all’opera del Maestro Ettore Merlino, al progetto per la posa generosamente offerto dall’Ingegnere Massimo angelico, alle maestranze dell’Esercito che hanno realizzato il basamento e al Centro Siciliano Sturzo, che ha sponsorizzato l’iniziativa. Successivamente, il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando nella splendida cornice della sala delle Bifore di palazzo Sclafani ha conferito la cittadinanza onoraria ai tre Reggimenti della Brigata Meccanizzata “Aosta” presenti in città. A fare gli onori di casa il Generale di Divisione Maurizio Angelo Scardino, Comandante dell’Esercito in Sicilia.

La cittadinanza onoraria rappresenta un momento di condivisione di crescita della città – ha dichiarato il sindaco -. Costituisce un modo per celebrare e ringraziare tre reggimenti i cui militari sono prima di tutto cittadini e per ricordare l’unità nazionale in occasione dei 160 anni della costituzione dell’Esercito Italiano subito dopo la nascita dello Stato italiano. Manifestazione inserita in un percorso di “città-esercito” dal nome dato al complesso sportivo polivalente Onorato di Boccadifalco“.

Intervento del Sindaco di Palermo

Il conferimento della cittadinanza onoraria al Reggimento “Lancieri di Aosta” (6°), al 4° Reggimento Genio Guastatori e al Reggimento Logistico “Aosta”, – dichiara il Gen. Scardino – è un tangibile segno del forte legame di queste unità con il territorio, le istituzioni e i cittadini palermitani. Dopo un così alto e significativo momento per la Forza Armata, non posso che limitarmi a condividere la mia grande emozione con i Comandanti che testè hanno ritirato per conto dei loro Reggimenti il prezioso e alto riconoscimento e con il Generale Giuseppe Bertoncello, Comandante della Brigata “Aosta”, dalla quale le Unità dipendono”. Si tratta rispettivamente dei Comandanti: Col. Antonino Longo del Reggimento “Lancieri di Aosta” (6°); del Col. Mario Rea del 4° Reggimento Genio Guastatori, e del Col. Vincenzo Papalini del Reggimento Logistico “Aosta”.

Allocuzione del Gen. Scardino

Rivolgo il ringraziamento più vivo dell’Esercito – continua il Generale Scardinoper la sensibilità dimostrata dall’Amministrazione Comunale, dal Consiglio e dal Signor Sindaco in particolare, per l’apprezzatissimo gesto che premia con forza il grande spirito di servizio e di abnegazione che da sempre anima le donne e gli uomini che di quei Reggimenti vestono i colori”. Il Generale di Divisione, Maurizio Angelo Scardino è “particolarmente orgoglioso di vedere, realizzato, il primo monumento in Sicilia dedicato ai Caduti militari e civili nelle missioni internazionali per la pace. Primo traguardo del progetto “Realizza un Monumento” un concorso scolastico promosso dall’Esercito, che mi è particolarmente caro per essere stato nell’autunno del 2019 – il primo significativo impegno che mi ha permesso di entrare in contatto, in tutti i capoluoghi siciliani, con tutte le alte cariche della Regione, tante personalità di rilievo ma, soprattutto, con migliaia di giovani siciliani e rappresentanze dei reggimenti dell’Esercito in Sicilia, coinvolti nella sfida per riproporre in veste moderna il messaggio comunicativo delle opere alla Memoria attraverso la realizzazione di bozzetti. Mi piace ricordare che in 9 tappe provinciali e una finale regionale, abbiamo raccolto, presentato e selezionato oltre trecento lavori, che grazie a sponsor quali Palermo University e il Centro Siciliano Sturzo, abbiamo potuto riunire e pubblicare in un prezioso catalogo”. Un ultimo ringraziamento il Generale Scardino l’ha rivolto “al Comune ed alla Soprintendenza ai Beni culturali e Ambientali di Palermo, che hanno promosso la presente collocazione, in un luogo così ricco di storia e di memoria come villa Bonanno”.

Alla conclusione della cerimonia iI Comandante del CME ha ringraziato anche i colleghi Comandanti interforze e a quanti “di Voi sentono di poter testimoniare il dolore delle famiglie di militari e civili Caduti nelle missioni internazionali per la Pace, per il riconoscimento che oggi rendete a questa muta sentinella della Memoria quale doveroso tributo a Loro estremo sacrificio”.

Fabio Gigante

Di seguito la motivazione, riportata nella Determinazione sindacale n.45/DS del 04/05/2021.

Per il massiccio e fondamentale intervento svolto nell’ambito dell’Operazione Vespri Siciliani, a supporto delle Forze dell’Ordine, contrastando la criminalità organizzata, in conseguenza della drammatica stagione stragista del 1992, integrandosi nel tessuto sociale e umano di Palermo e instaurando un profondo legame con l’intera cittadinanza. Per avere nel tempo realizzato Ponte Bailey, attività di bonifica e disinnesco di pericolosi residui bellici e avere contribuito in modo significativo alle attività di pubblica sicurezza e utilità nel territorio cittadino, intervenendo con il loro contributo nella risoluzione della crisi idrica con l’operazione Drink Water, dell’emergenza rifiuti e delle conseguenze dell’alluvione del 15 luglio 2020. Per l’apporto offerto all’attività presidiaria del territorio della Città, nell’ambito dell’Operazione Strade Sicure e a sostegno del rispetto delle misure di contenimento dell’emergenza da Covid-19 previste dei Decreti della Presidenza del Consiglio dei Ministri e delle Ordinanze territoriali, cooperando al mantenimento dell’ordine pubblico. Per l’importante intervento, in piena emergenza epidemiologica, di sanificazione e igienizzazione di differenti e strategici siti cittadini, tra i quali strutture penitenziarie ed enti benefici, e ancora nella distribuzione di dispositivi di protezione individuale e di derrate alimentari, collaborando significativamente al sostegno di numerosi cittadini in difficoltà. Per l’attività di supporto al Servizio Sanitario Nazionale, connesso all’emergenza da Covid-19, dalla tutela e trasporto dei vaccini, alla realizzazione del DRIVE THROUGH DIFESA presso la Fiera del Mediterraneo, rendendo disponibile il proprio personale sanitario ormai punto di riferimento essenziale per l’attività di screening dell’intera Città. Per avere concorso e concorrere, nello specifico delle relative missioni, alla complessiva presenza dell’Esercito nella Città. Per la responsabilità assunta nelle missioni internazionali, nell’ambito della Nato, dell’ONU e dell’Unione Europea, a tutela e promozione delle condizioni di stabilità e sviluppo, pace e sicurezza di territori del globo particolarmente martoriati.

 

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button