Prendo quotaPrimo PianoScuola e UniversitàSocietà

Palermo: presentato il CalendEsercito 2023

Si è svolta questa mattina, nella splendida cornice della sala delle Bifore di palazzo Sclafani a Palermo, la presentazione del “CalendEsercito 2023”, intitolato “A testa alta…da Porta San Paolo a Mignano Monte Lungo i 98 giorni che portarono alla riscossa”.

Il Comandante del CME “Sicilia” Generale di Divisione, Maurizio Angelo Scardino durante la presentazione del CalendEsercito foto Fabio Gigante

A fare gli onori di casa il Generale di Divisione, Maurizio Angelo Scardino, Comandante del CME “Sicilia”; a presentare l’evento, la giornalista dell’Adnkronos Elvira Terranova; il Prof. Gioacchino Lavanco, Ordinario di Psicologia dinamica e Psicologia di comunità, presso l’Università di Palermo e presidente del Centro Siciliano Sturzo ha tracciato cosa accadde nei 98 giorni prima dell’Armistizio.

Calendario esercito 2023 3-2

Per il calendario di quest’anno, si è scelto di aprire una riflessione sul ruolo dell’Esercito Italiano a seguito dell’8 settembre 1943. Realizzato per ricordare l’ottantesimo anniversario di quegli eventi, l’opera editoriale vuole appunto raccontare cosa accadde nelle settimane che seguirono l’armistizio, quando i Soldati italiani continuarono a combattere per contrastare l’aggressione tedesca e di come, in soli 98 giorni, l’Esercito Italiano seppe reagire, tornare a combattere e a vincere per liberare il proprio Paese, dimostrando una saldezza morale che ci fa dire, con orgoglio: A testa alta!”.

La presentazione del CalendEsercito nella sala delle Bifore a Palazzo Sclafani

La scelta del tema è da ricondurre alla consapevolezza che il destino della Patria non poteva essere affidato ad altri; che il giuramento di fedeltà alle Istituzioni imponeva di non riporre le armi e che gli italiani avevano ancora bisogno del loro Esercito… l’Esercito degli italiani, per non perdere la speranza di un futuro per le generazioni a venire.

Un momento della consegna dei calendari agli studenti foto Fabio Gigante

Oggi, proprio in presenza di tanti giovani studenti il Comandante Scardino ha voluto ricordare…rimarcare, i temi della pace, della sicurezza e della prosperità, guardando al passato per capire il presente e cosa fare per il futuro. Che altro non è che l’obiettivo posto dal III° “Forum internazionale per la pace, sicurezza e prosperità”, organizzato dallo Stato Maggiore della Difesa italiano in sinergia con l’omonimo canadese che si terra nel 2023 in occasione dell’80° anniversario dell’Operazione Husky.

Un evento annuale che quest’anno ha catalizzato adesioni da 34 nazioni per un totale di 2700 account e che quest’anno ad Agira ha registrato la presenza di veterani e oltre 150 cadetti da 12 accademie militari di 8 Paesi diversi.

Fabio Gigante

Articoli Correlati

2 Commenti

  1. Cx 305 losca gente in passeggio, strani numeri pubblicati chiamano mamma al telefono, appostamenti e calunnia con il cellulare per strada e roba di mala, circonvenzioni e cc bancari ha detto:

    Bene,bravi

  2. ew 131 camionista molestatore e i suoi amici, brutta gente, rumori effrazione e molestia del sonno e parolacce industria ha detto:

    non interessato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com