Primo Piano

Palermo, Papireto: continua il caos per la circolazione auto.

Gelarda Pitarresi: "Assessore Catania Se ci sei batti un colpo"

Gelarda – Pitarresi Papireto caos per circolazione auto. Assessore Catania Se ci sei batti un colpo

Palermo, Papireto: continua il caos per la circolazione auto.

Il video a cura di Igor Gelarda

Da una quindicina di giorni sono partiti con somma urgenza i lavori su via Papireto nel punto in cui si interseca via Matteo Bonello e via Domenico Peranni. I lavori si sono resi necessari a seguito dell’ostruzione del canale sotterraneo Papireto. Il Comune eseguirà questi lavori con Protezione civile per la messa in sicurezza. Nello specifico, si devieranno i flussi idrici del canale Papireto in un canale adiacente. Si tratta di nuovi lavori dopo quelli che hanno interessato, 17 anni dopo, lo stesso canale che oltre ad aver subito un cedimento e anche ostruito dai tanti rifiuti accumulatesi negli anni.

“Il canale sottorraneo, che negli anni non ha mai avuto un piano programmatico di manutenzione, è straripato anche a causa dei rifiuti – afferma Igor Gelarda capogruppo della Lega al consiglio comunale -. Si è chiusa la strada per motivi di sicurezza e ad oggi, a venti giorni dall’inizio del cantiere, non è chiaro quanto dureranno. Dovrebbero terminare a metà marzo per un costo complessivo di 50 mila euro. Il problema è che quando il cantiere sarà terminato dovrà essere verificata la solidità del terreno. Se il terreno reggerà bene, altrimenti i tempi si dilateranno con le conseguenze che potete immaginare sull’intera zona”.

“Ad aggravare la situazione, già di per sé molto delicata, è stata l’incapacità, da parte del Comune e dell’assessorato alla mobilità, di regolamentare l’intera viabilità della zona. Dopo molte e incessanti richieste è stata spenta la telecamera della Ztl su via Gioeni, ma la viabilità è paralizzata perché non è stata creata una via di fuga per chi proviene da via Bonello o da via Gioiamia – spiega Maria Pitarresi, – consigliera della Lega di prima circoscrizione-. In realtà, noi abbiamo presentato una soluzione semplice ed efficace. Un doppio senso su via Bonello fino a via del Bastione e lo spegnimento della telecamera della Ztl dietro il teatro Massimo. Con un po’ di buon senso, e la presenza della polizia municipale, si potrebbe regolare il transito veicolare con un semaforo su vicolo Pirriaturi, creando un corridoio che congiunga via Matteo Bonello a via Papireto” conclude la Pitarresi

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button