PoliticaPrimo Piano

Palermo: Ferrandelli, tour a sorpresa tra le strade per incontrare palermitani

Io giro le strade di Palermo da 15 anni e continuerò a girarle anche dopo le elezioni. C’ero, ci sono e ci sarò”. Si era conclusa così la conferenza stampa di Fabrizio Ferrandelli per commentare l’esito del voto 15 giorni fa che lo ha premiato circa il 15%, pari a quasi 30.000 preferenze che i palermitani hanno espresso a suo favore. “Da quel momento sono stato chiamato da chiunque. Il nostro è stato il risultato più importante a livello nazionale di questa tornata elettorale, quello che ha plasticamente dimostrato che lo spazio liberale e democratico cui stanno lavorando con coraggio e serietà Carlo Calenda, Emma Bonino e Benedetto Della Vedova, esiste e può scompaginare gli equilibri delle prossime politiche. Ed a questo progetto stiamo lavorando con passione e determinazione. Dal weekend, però, ho ripreso a girare le mie strade per fare una cosa inusuale per la politica: ringraziare personalmente gli elettori. Salutare i palermitani, e continuare a dimostrare loro che la politica fatta di ascolto e competenza c’è.

Fabrizio Ferrandelli in giro per le strade di Palermo

Di solito finita la campagna elettorale nessuno torna nelle strade, ma ci si chiude invece nei Palazzi. Io no. Le strade i quartieri, i rioni, i mercati li conosco palmo a palmo e li vivo da sempre. Così come conosco le persone. Tra di loro mi sento a casa e non potevo ricambiare in altro modo l’amore di Palermo e dei palermitani. Qui mi troverete sempre e qui amo sentirmi chiamare per nome. Io sono figlio di questa città e per questa città resto semplicemente Fabrizio”. Lo ha dichiarato Fabrizio Ferrandelli, a margine del secondo giorno di passeggiata a Palermo che ha toccato finora Corso Calatafimi, Villa Tasca, Bonagia, Borgo Ulivia, Oreto e proseguirà nei prossimi giorni.

Fabio Gigante

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button