Primo PianoScuola e Università

Palermo.E’ Midiri il nuovo “Magnifico”dell’Università di Palermo

Svolte oggi a Palermo, le elezioni per il nuovo Rettore Unipa per il sessennio 2021/2027

Da pochi minuti si è conclusa la votazione per il nuovo Rettore dell’Università di Palermo che guiderà il mega Ateneo per i prossimi 6 anni. E’ stata una campagna elettorale molto vissuta dal mondo universitario palermitano, per i quali era necessario un cambio di passo. I due contendenti per il prestigioso ruolo erano il Prof. Massimo Midiri ed il Prof. Francesco Vitale, entrambi provenienti dall’ambito medico.

Si sono confrontati più volte sia sui programmi che a colpi di post su i social. Una campagna appassionata che ha visto vincitore però il Prof. Massimo Midiri. Su 3941 votanti, circa 1400 hanno votato per il nuovo Rettore! Su un totale di 4076 elettori tra docenti, Tab e rappresentanze studentesche. Un’affluenza elettore alta che sin dalle ore 12.00 di oggi ha registrato un’ alta percentuale di votata con il 63,13%, per poi salire al 90 % intorno le 16.30.

<<La sfide che ci aspetta è particolare, dato il periodo complicato dovuto alla pandemia, per il quale il nostro ente è stato un punto di rifermento. Certamente è un periodo di grande sfide, ma affronteremo questo momento grazie a uomini e donne che compongono questo Ateneo.>> – dichiara Midiri durante la proclamazione- <<Cercheremo di migliorare il rapporto qualitativo della nostra didattica, dobbiamo investire sulla ricerca, come ci hanno detto qualche giorno fa la Ministro Messa ed Presidente del CRN Carrozza. Faremo diventare Palermo punto di rifermento per la Sicilia ed il Mediterraneo. Tutti insieme faremo di Unipa una grande Università europea. Grazie!>>.

Anche il Prof. Roberto Lagalla, attuale Assessore regionale all’Istruzione e Formazione ed ex Rettore Della prestigiosa Università ha espresso il suo compiacimento per la nuova nomina: <<Esprimo particolare soddisfazione per l’elezione alla carica di Rettore dell’Università di Palermo del Prof. Massimo Midiri, del quale, anche a ragione della lunga collaborazione professionale e scientifica, mi sono note le doti di competenza, saggezza ed equilibrio. >> continua Lagalla – <<Si è trattato di un’affermazione indiscutibile, maturata sulla scorta di una larga partecipazione al voto da parte della comunità accademica, segno di grande attaccamento all’istituzione universitaria e di diffusa volontà di cambiamento e rinnovamento dell’Ateneo.
Sono certo che il dialogo con il governo regionale ne risulterà ulteriormente rafforzato e del tutto libero da ogni interferenza politica, nell’interesse reale della Sicilia e della crescita delle giovani generazioni.
Al Prof. Vitale, valido concorrente nella leale sfida per il rettorato, confermo sentimenti di stima e di personale considerazione, sicuro che non mancherà alla nuova amministrazione, e sullo scenario regionale, il suo contributo ideale e progettuale.>>

Votazione esplicativa che esprime in pieno la voglia netta di cambiamento del mondo universitario di Palermo.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button