CronacaPrimo Piano

Palermo, Codiv-19, Rifiuti, disagio sociale: Zacco è una situazione surreale.

“Migliaia di famiglie palermitane sono abbandonate nelle proprie abitazioni a causa della presenza di familiari positivi al covid.

 

Una situazione surreale, nuclei familiari con anziani e minori, costretti a vivere senza alimenti e con la casa stracolma di rifiuti in attesa degli operatori sanitari per effettuare i tamponi, test che
consentirebbero in caso di negatività di dare  la libertà ai cittadini, ma che ahimè sono diventati una chimera.
Il solo settore che riesce ad offrire un reale sostegno alle famiglie e a garantire l’approvvigionamento dei generi alimentari, di prima necessità è il settore emergenza sociale del comune di Palermo che ringrazio caldamente, ma che ahimè senza un corretto coordinamento con
l’Asp, che a tutt’oggi non comunica gli elenchi dei soggetti positivi posti in quarantena, il settore non può intervenire per tutte le famiglie.Una situazione veramente scandalosa che sta assumendo i caratteri del grottesco. Ho seguito personalmente il caso di un nucleo familiare con minori, in stato di quarantena per casi di positività, costretti a causa di un guasto al sistema di riscaldamento a vivere al freddo e senza acqua calda, in quanto  nessun tecnico si è reso disponibile ad intervenire per paura dei soggetti positivi al Covid presenti nell’immobile, diventando così non solo prigionieri ma vedendosi negato all’interno
delle proprie abitazioni il diritto alla vita.Ho chiesto al Sindaco di Palermo di intervenire  tempestivamente al fine di sollecitare l’Asp a trasmettere gli elenchi delle famiglie che hanno necessità di assistenza domiciliare per l’approvvigionamento degli alimenti, dei farmaci e per lo smaltimento dei rifiuti, affinché
chi di competenza intervenga in tempi utili e di sensibilizzare l’Asp affinché si  realizzi una seria programmazione dei tamponi domiciliari da effettuare entro i termini e che in tempi celeri si comunichino i risultati dei test così da rendere liberi i cittadini, in quanto mi risulta che ci sono centinaia di cittadini che attendono l’esito da tantissimi giorni.Occorre un intervento tempestivo e risolutivo affinché si garantisca un’ assistenza costante e celere sia ai nuclei familiari sottoposti ad isolamento fiduciario che ai soggetti in attesa di effettuare il tampone naso-faringeo al fine di garantire i servizi minimi di sopravvivenza alle migliaia di famiglie colpite dall’emergenza sanitaria costrette a vivere un dramma umano e sociale”.

Lo dichiara il consigliere comunale e presidente VI Commissione consiliare Ottavio Zacco.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button