prendo quotaPrimo Piano

(F. Gigante) Ordine e disciplina allo stabilimento balneare dell’Esercito

A stagione estiva quasi conclusa lo stabilimento balneare dell’Esercito Italiano di Mondello – Valdesi fa registrare il pienone da parte del personale in servizio e in congedo delle Forze Armate, delle Forze dell’Ordine e dei rispettivi familiari. Quella del 2020 è stata un’estate contraddistinta dall’emergenza sanitaria legata al Covid-19 che ha ritardato l’avvio della stagione.

Per limitare al massimo il rischio di contagio, il Comandante Militare Esercito “Sicilia”, Generale di Divisione, Maurizio Angelo Scardino, ha voluto fortemente che il Magg. Carlo Signorelli, Direttore, oltre che dello stabilimento anche del Circolo Unificato Palermo e del CRDD, attuasse, ulteriormente al distanziamento sociale ed all’accresciuta attenzione alle regole igieniche, maggiori accorgimenti per evitare assembramenti e comportamenti che potessero mettere a rischio la propria salute e quella altrui.

Lo stabilimento, che a giorni verrà smontato, come ogni anno al termine della stagione estiva, è incastonato tra le palme ed i pini che contornano le splendide ville Liberty nella parte più incantevole del golfo di Mondello, fra i circoli velici più blasonati di Palermo.

Ad accogliere gli ospiti, il sorriso di Jenny, che munita di termo scanner e dopo aver verificato gli abbonamenti insieme al responsabile dello stabilimento, il Maresciallo, Francesco Lentini, che coordina una squadra composta da sei militari, tutti in “divisa” da mare, maglietta verde e pantaloncini blu, assegnano le postazioni.

Quest’anno sono stati soltanto cento gli ombrelloni disposti su quattro file ad una distanza di 3,50 cm. I circa 400 ospiti oltre a rilassarsi sotto i raggi del sole e fare il bagno, possono usufruire del bar, delle docce, dei gonfiabili e delle canoe. A disposizione anche un pedalò che si trova antistante lo stabilimento, in stazionamento ad uno strano scoglio che non è altro che un blocco di cemento collocato sulla sabbia ai primi del ‘900 dai Ducroit che lo utilizzavano per alare dall’hangar gli idrovolanti che dovevano essere collaudati.

Ordine e disciplina, le rigide etichette militari, fanno da eco ad intervalli nell’arco della giornata ad una voce registrata che ricorda ai tanti fruitori la distanza di sicurezza e di indossare le mascherine in un ambiente rilassato e tranquillo per nulla disturbato dai tanti bambini che giocano senza urlare. Nel corso degli anni sono stati banditi l’animazione, le feste sulla spiaggia, i tornei ed i giochi di società.

Purtroppo quest’anno per evitare gli assembramenti – ci riferisce il Maresciallo Francesco Lentininon sono stati montati gli spogliatoi, il baby club e la zona ristoro”. I sei dipendenti della ditta Nicolosi, sempre garbati e disponibili con gli ospiti, impegnati al servizio bar, come spiaggisti insieme a due assistenti bagnanti, sanificano sdraio e ombrelloni ad ogni cambio di postazione ed a fine giornata.

Tra gli assidui fruitori dello stabilimento c’è una figura molto carismatica, si tratta di Domenico, settantacinquenne runner ed ultra maratoneta che giornalmente dopo aver percorso i suoi km dallo stabilimento al faro di Capo Gallo ne approfitta per un bagno ristoratore e per rilassarsi al sole in compagnia della sua signora.

Il Coronavirus, contrariamente alle previsioni, ha fatto registrare, rispetto alla precedente stagione estiva un bilancio più che positivo ad eccezione del bar. A sorprendere sono stati l’affluenza e gli incassi compensati soprattutto dagli ingressi giornalieri.

Tanti sono gli ospiti che si auspicano per il prossimo anno più postazioni giornaliere disponibili rispetto agli abbonamenti.

 

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Close
Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: