Fatti d'ImpresaPrimo Piano

Migliaia di assunzioni nella P.A.: approvato il decreto Reclutamento in CdM

Il Consiglio dei ministri ha approvato il decreto Reclutamento, che prevede l’assunzione nella PA delle figure professionali necessarie ad attuare il Piano di Ripresa e resilienza.

Il testo del decreto prevede infatti numerose assunzioni a tempo determinato, attraverso le quali verrà assicurata la raccolta delle competenze specialistiche necessarie per poter seguire tutte le progettualità del Pnrr di cui il Dipartimento per la trasformazione digitale è titolare fino al 31 dicembre 2026.

Nel dettaglio, sono previste oltre 24mila assunzioni a termine nella PA: la gran parte (16.500) per l’ufficio del processo, che affianca il giudice per le attività preparatorie del processo, 5.410 persone per il personale amministrativo della Giustizia, 1.000 persone a supporto degli Enti locali per la gestione di procedure complesse, 269 per la transizione digitale, 67 per l’Agenzia per l’Italia digitale. Il decreto prevede che 500 persone vengano assunte immediatamente con un concorso rapido, che prevede un solo orale, per coordinare, attuare e controllare il PNRR, cui si aggiungono altri 300 per la Governance del recovery.

Il testo del decreto Reclutamento prevede, altresì, che i contratti a termine e di collaborazione siano collegati ai risultati raggiunti, altrimenti è prevista la facoltà di chiusura anticipata nel caso di mancato raggiungimento dei target anno per anno. Una apposita clausola, inserita nel testo, prevede infatti la “risoluzione unilaterale” del contratto.

La durata dei contratti potrà superare i 36 mesi ma non andare oltre i 5 anni (entro il 2026).

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com