Prendo quotaPrimo Piano

Isnello: l’asteroide 22752 ha il nome di una donna: Sabrinamasiero

L’asteroide 22752 della Fascia Principale, la regione del sistema solare situata tra le orbite di Marte e di Giove, scoperto il 15 dicembre 1998 da Maura Tombelli e Andrea Boattini è stato assegnato dall’International Astronomical Union (IAU) a Sabrina Masiero. Dal 2013 l’astrofisica Masiero fa parte del gruppo GAPS-Global Architecture of Planetary Systems sulla ricerca di pianeti extrasolari dell’Istituto Nazionale di Astrofisica (INAF). Ha trascorso un periodo al Telescopio Nazionale Galileo (TNG) nelle Isole Canarie, il telescopio italiano di 3,58 metri al cui fuoco sono collocati HARPS-N e GIANO, due fra i più grandi cacciatori di pianeti extrasolari. Dal settembre 2016 è direttore della struttura di divulgazione scientifica educativa presso il Centro Internazionale di Ricerche Astronomiche GAL Hassin di Isnello sulle Madonie.

Centro Internazionale di Ricerche Astronomiche GAL Hassin di Isnello

La motivazione della sua assegnazione è stata: “Grazie a Lei, al suo entusiasmo, alla sua formidabile preparazione e al suo grande impegno che il GAL Hassin riscuote un grande successo nella divulgazione dell’Astronomia”. La comunicazione ufficiale è avvenuta nel corso dell’Evento GAL Hassin del 29 agosto. A consegnare il riconoscimento Emilio Molinari, che è stato suo direttore al Telescopio Nazionale Galileo alle Canarie e attuale direttore dell’INAF-Osservatorio Astronomico di Cagliari e Roberto Ragazzoni, suo collega e attuale direttore dell’INAF-Osservatorio Astronomico di Padova.

Astrofisica Sabrina Masiero

Sabrina, infaticabile astrofisica di bravura indiscussa, donna di grandi doti umane, piena di dinamismo culturale e sociale, abbiamo avuto modi di apprezzarne le sue doti e la sua passione nel lavoro in alcune interviste che ha rilasciato al nostro quotidiano. “Il GAL Hassin le deve moltissimo – dice il Presidente della Fondazione Giuseppe Mogavero – e il prestigioso riconoscimento da parte della International Astronomical Union è ampiamente meritato”. “Da piccola sognavo di vivere chiusa in un laboratorio – dichiara Sabrina Masiero. – Poi la vita mi ha portato in mezzo alle persone e ai giovani e a coltivare la mia passione: la Scienza. Mi occupo della comunicazione, della organizzazione delle attività e degli eventi del GAL Hassin, della didattica e della divulgazione e di settori di ricerca. Il Planetario è il mio nuovo laboratorio, la matematica e i libri due grandi passioni”. Il sindaco di Isnello, Marcello Catanzaro ha dichiarato: “Nell’universo si è aggiunto il nome di una donna alla quale Isnello deve tanto”.

Il sindaco di Isnello Marcello Catanzaro e l astrofisica Sabrina Masiero

Il Cielo delle Madonie va considerato una risorsa, un bene ambientale, al pari delle altre che rappresentano l’interesse naturalistico di questo comprensorio ma soprattutto, il Parco Astronomico delle Madonie: GAL Hassin Centro Internazionale per le Scienze astronomiche di Isnello è un’occasione unica nel suo genere per il rilancio in termini di cultura e di sviluppo turistico dell’intero comprensorio. Una stazione osservativa con Telescopio riflettore a grande campo che, ultimata nel 2018, renderà il Monte Mufara, vetta di 1865 m. al centro del comprensorio montano delle Madonie, la stazione osservativa più alta d’Italia; una Stazione ­operativa­ per il controllo remoto del telescopio e lo svolgimento delle attività di ricerca astronomica munita di laboratori ottici, meccanici, elettronici e foresteria, sita in località Mongerrati al confine coi comuni di Collesano e Gratteri; una Struttura ­destinata ­alla ­divulgazione­ e­ alla­ didattica in prossimità del centro abitato di Isnello, in Contrada Fontana Mitri.

Fabio Gigante

 

 

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button