CronacaPrimo Piano

Palermo: evitato il dissesto finanziario

Il piano di riequilibrio mette in sicurezza la città, per oggi e per domani

Palermo: evitato il dissesto finanziario. Il piano di riequilibrio che mette in sicurezza la città, per oggi e per domani

Giusto Catania assessore al Comune di Palermo all’urbanistica, ambiente e mobilità, oggi sul suo account di facebook non risparmia plausi riguardo il piano di riequilibrio per mettere in sicurezza la città di Palermo;

Riportiamo integralmente quanto postato da Catania:<<Un plauso alle consigliere e ai consiglieri che hanno consentito alla città di evitare il dissesto finanziario. Un sentito ringraziamento a chi ha trascorso tre notti e quattro giorni resistendo alle provocazioni e alle pugnalate.

Immensa gratitudine a Leoluca Orlando, Sindaco di Palermo, che ha investito energie e competenze, recuperando milioni di euro dallo Stato, per costruire un piano di riequilibrio che mette in sicurezza la città, per l’oggi e per domani.

La campagna di mistificazioni di chi voleva il dissesto della città, alla fine, non ha retto. È prevalso il buonsenso contro chi voleva fare uno sgambetto al sindaco e alla giunta, sacrificando gli interessi collettivi della città.

Chi ha messo la faccia in questa battaglia ha dimostrato una straordinaria cultura di governo: perché le qualità per governare una grande città si dimostrano soprattutto nelle difficoltà.

Chi ha voluto e sostenuto il piano di riequilibrio dimostra di avere le qualità per continuare a governare Palermo che non può essere lasciata nelle mani di improvvisati azzeccagarbugli o di sconclusionati urlatori.

Una lode particolare a Barbara Evola che, mettendo il suo nome e la sua firma all’emendamento della giunta, ha dimostrato grande senso delle istituzioni, dimostrando che il bene collettivo è più importante della becera propaganda.

La politica è una scienza nobile e le istituzioni democratiche non sono una tribuna per ciarlatani>>.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button