Primo PianoSport

Green Basket Palermo, non arriva l’impresa contro Agrigento

Nel silenzio del PalaMoncada la Green Basket Palermo non si riesce a opporre alla valanga biancazzurra di Agrigento, in una partita che non ha avuto storia fin dall’inizio. Una prestazione assolutamente negativa di Palermo, che è riuscita a restare in partita solo per qualche minuto, sprofondando poi nel punteggio.

Eppure, tanti appassionati di scommesse sportivi erano convinti che la squadra palermitana potesse fare molto meglio e avesse tutte le carte in regola per provare a da fare fastidio ad Agrigento. Così non è stato, anche se in effetti le quote che sono state proposte da un gran numero di casinò online erano veramente interessanti.

Sul web ci sono numerose piattaforme che offrono la possibilità di puntare e scommettere sulla pallacanestro, ma più in generale sul mondo dello sport. I palinsesti di scommesse che vengono proposti si caratterizzano per mettere a disposizione degli utenti un’ampia gamma di quote, anche molto differenti tra loro, che si riferiscono a vari tipi di puntate.

Detto questo, è fondamentale scegliere sempre una piattaforma sicura e affidabile dove puntare, in maniera tale da ricevere adeguata tutela sui vari dati che vengono inseriti in fase di registrazione. In tal senso, la cosa migliore da fare è quella di dare un’occhiata su casinosicurionline.net, in maniera tale da individuare quali siano quelle piattaforme in grado di assicurare il maggior livello possibile di protezione degli utenti. Attenzione, in modo particolare, a individuare la presenza del marchio ADM o AAMS all’interno della piattaforma, che significa che quella stessa opera online in modo certificato e legale.

Una partita in salita fin dal primo quarto

Spesso e volentieri, una partita che gira nel verso sbagliato è anche conseguenza di un approccio sbagliato ed è un po’ quello che è successo a Palermo contro Agrigento. La Fortitudo è scesa in campo con un piglio totalmente differente e la fase iniziale del match lo conferma, mentre Palermo non è stata in grado di reggere all’onda d’urto.

Agrigento ha schiacciato subito il piede sull’acceleratore e non c’è stata, purtroppo, partita. Voce grossa a rimbalzo, un gap che si è allargato con il passare dei minuti, dovuto anche a una grande difesa di Agrigento, mentre invece Palermo non è riuscita a bloccare l’attacco dei padroni di casa, che hanno potuto sfruttare un’ottima circolazione di palla per trovare tiri puliti e aperti.

Il primo parziale è quello che ha fatto la differenza, con Agrigento che si è presa subito 11 punti di vantaggio. Davvero troppi i 31 punti concessi nella prima frazione e, complessivamente, i 54 punti lasciati ad Agrigento nel primo tempo. Palermo non può pensare di concedere difensivamente così tanto, a maggior ragione in trasferta. Nella terza frazione, poi, Palermo affonda in maniera definitiva, con un parziale subito di 26-14 che taglia le gambe a qualsiasi tentativo di rimonta.

I migliori per la Green Basket Palermo

Sono tre i giocatori che finiscono in doppia cifra per Palermo e che provano a tenere incollati al match gli ospiti. Andrea Caridi ne mette ben 19, riuscendo a garantire complessivamente un ottimo apporto anche sotto i tabelloni. Doppia doppia per lui, visto che ai 19 punti aggiunge anche 12 rimbalzi, con un ottimo 9/14 al tiro da due punti.

In doppia cifra anche Davide Drigo, che ha messo a segno 14 punti, frutti di un complessivo 5/12 al tiro. Anche Edoardo Nicosia in doppia cifra, che ha infilato ben 13 punti, tirando molto bene dal campo, con 3/4 da due punti e 2/3 dalla lunga distanza. 5 assist smazzati a testa per Filippo Guerra e Santiago Boffelli. Per Palermo brutte percentuale dalla linea della carità, con soli 6 liberi infilati su 13 tentativi.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com