CronacaPrimo Piano

GIOCHI PIRICI PERICOLOSI NASCOSTI IN UN BOX A BRANCACCIO. INTERVIENE LA POLIZIA

PALERMO: LA POLIZIA DI STATO SEQUESTRA GIOCHI PIRICI DI GENERE VIETATO, CUSTODITI ALL’INTERNO DI UN BOX DI BRANCACCIO

 

 

La Polizia di Stato ha denunciato in stato di libertà un palermitano di 30 anni, poiché responsabile di detenzione di materiale esplodente.

Nei giorni scorsi, i poliziotti del Commissariato di P.S. “Brancaccio”, nel corso dei servizi di controllo del territorio, svolti anche con una particolare attenzione dedicata a che non si realizzassero assembramenti nella zona di loro competenza, hanno notato un consistente flusso di giovani diretti e provenienti da un box, localizzato nei pressi di via Simoncini Scaglione, a due passi dalla via Emiro Giafar. E’ questo l’antefatto che ha reso opportuna una perquisizione degli agenti all’interno di quel box, dove si è scoperto che a destare così tanto interesse, probabilmente di clienti ed avventori, fosse una considerevole quantità di giochi pirici.

All’interno del box anche un giovane trentenne che ha subito ammesso di essere proprietario e responsabile del materiale rinvenuto e sequestrato.

Il materiale esplodente è stato trasportato con le cautele del caso negli uffici del commissariato Brancaccio ove i poliziotti del Nucleo Artificieri Antisabotaggio lo hanno analizzato e lo hanno dichiarato “non riconosciuto” in quanto non conforme alle caratteristiche previste dalla vigente normativa ai sensi dell’art. 53 del T.U.L.P.S .

Il 30enne, residente a Brancaccio, è stato denunciato a piede libero.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com