CronacaPrimo Piano

Donazione di UniCredit all’A.I.L. Palermo e Trapani per acquisto bus navetta

Mercoledì 17 marzo alle ore 10, a Piazza Verdi a Palermo, sarà presentato il bus navetta.

 UniCredit ha effettuato una donazione a favore dell’AI.L. Palermo e Trapani per l’acquisto di un bus navetta.

Il servizio “navetta” dell’A.I.L. è destinato prevalentemente ai malati anziani e soli di Palermo e Trapani, impossibilitati a raggiungere autonomamente gli ospedali per la chemioterapia e le periodiche visite di controllo. Modalità e tempistiche del servizio sono concordate preventivamente con le strutture ospedaliere per garantire il rispetto delle regole di distanziamento sociale, imposte dall’emergenza COVID-19. Il servizio viene gestito dai volontari dell’A.I.L. e si rivolge pertanto ai malati oncologici e ai loro familiari e accompagnatori.

Mercoledì 17 marzo alle ore 10, a Piazza Verdi a Palermo, sarà presentato il bus navetta.

UniCredit è da sempre vicina alle esigenze dei territori in cui opera – sottolinea Salvatore Malandrino, Regional Manager Sicilia di UniCredit . Il tema della solidarietà ci sta particolarmente a cuore e per UniCredit essere banca del territorio significa anche fornire un contributo concreto alle necessità delle comunità nelle quali la Banca opera supportando il mondo del volontariato. E in Sicilia questo mondo è fatto di tante realtà di assoluto livello. La donazione di UniCredit è stata finanziata dalla ‘UniCreditCard Flexia Classic E’, una carta di credito che raccoglie il 2 per mille di ogni spesa effettuata dai clienti, alimentando così un fondo che la Banca destina ad iniziative di solidarietà nel territorio. Dal 2011 ad oggi, attraverso questo prodotto bancario, la banca ha assegnato in Sicilia oltre 1 milione 800 mila euro a 170 onlus che operano nell’isola.

 

I nostri malati non sono stati lasciati soli. L’A.I.L. – ha dichiarato Pino Toro, Presidente dell’A.I.L. Palermo e Trapani – ha continuato, grazie all’abnegazione e all’impegno dei nostri volontari, a fornire anche in quest’ultimo anno contrassegnato dalla pandemia un servizio di accoglienza in ciascuno dei luoghi di cura delle emopatie, quali l’ambulatorio, il day-hospital, il reparto di degenza, e a gestire le due residenze AIL, evitando in tal modo l’abbandono delle cure da parte delle persone più fragili e in difficoltà economiche. L’Associazione finanzia borse di studio destinate a giovani medici, biologi e psicologi e numerosi progetti di ricerca e provvede alla formazione permanente di tutti i suoi volontari.  UniCredit, con la donazione per l’acquisto del bus navetta, continua ad essere accanto alla nostra Associazione supportando i nostri progetti a servizio degli ammalati e per questo la vogliamo ringraziare per il suo sostegno.”

Filippo Virzì

Giornalista radio/televisivo freelance, esperto in comunicazione integrata multimediale.

Articoli Correlati

Un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com