Primo PianoTop News Italpress

De Rossi “Col Feyenoord in campo la migliore Roma”

ROMA (ITALPRESS) – “E’ una sfida decisiva e questo sposta tanto, sentiamo quel brivido in più che dà la partita del dentro o fuori. Io nella mia carriera ne ho passate tante, da allenatore devo occuparmi di cose diverse, ma la preparerò alla stessa maniera, come quando voglio vincere in campionato”. Lo ha detto Daniele De Rossi, nella conferenza stampa di presentazione del match contro il Feyenoord, valido per il ritorno dei play off di Europa League. “Diciamo che sceglierò la formazione che mi permetta di vincere. Ovvio che si fanno mille ragionamenti diversi, ma sceglierò i giocatori migliori. Il record di presenze all’Olimpico? Ovvio che non ci lascia indifferenti. Nei primi giorni dicevamo che dovevamo ricreare quell’unione e riportare tutti allo stadio e a quanto pare più di così non ne entrano. Siamo contenti, è una responsabilità in più per noi, ma anche se fossero stati meno tifosi sarebbe stato lo stesso”, spiega De Rossi che poi torna a parlare di scelte e formazione. “Io penso che al di là della partita, qualsiasi squadra ha bisogno di tutti i giocatori. Il mondo del calcio è pieno di giocatori che provano a prendere in mano la situazione, ma non ci riescono perchè magari il resto non funziona, o viceversa. Dybala e Lukaku sono giocatori importanti da cui ci si aspetta sempre la giocata decisiva. A me interessa che la Roma passi il turno e so che loro ci daranno una mano”. Gli attaccanti hanno il loro peso in ogni squadra, ma ogni reparto ha le sue responsabilità. “La squadra deve essere equilibrata, dobbiamo essere precisi con o senza palla – ha proseguito il tecnico giallorosso -. Il Feyenoord è una squadra che crea tanto e, prima della sfida contro di noi, non avevano subito gol. Dovremo essere bravi”. De Rossi parla anche di due difensori che per motivi diversi non possono essere al top. “N’Dicka sta bene ma con noi ha fatto un solo allenamento ed era un giorno di scarico. E’ disponibile e sarà in panchina per scendere in campo all’occorrenza. Per quanto riguarda Smalling, contro il Frosinone ho fatto un cambio che mi permettesse di farlo entrare, anche con un modulo diverso, perchè il mio unico obiettivo era fargli assaggiare il campo. Per noi è un recupero importante perchè sa giocare sia a tre che a 4. Dal punto di vista della formazione, se loro recuperano alcuni giocatori, potrebbero cambiare qualcosa – ha proseguito il tecnico giallorosso -. Rispetto alla partita di andata mi aspetto un atteggiamento simile da entrambe le parti. Abbiamo pareggiato, non c’è un dislivello così grande, quindi non sarebbe una follia vedere una partita simile”, ha concluso.
– foto Ipa Agency –
(ITALPRESS).

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio
WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com