Economia e LavoroPrimo Piano

Da UniCredit donazione a favore di FASTED Caltanissetta Onlus finalizzata all’acquisto di 20 tablet

UniCredit ha effettuato una donazione a favore di FASTED Caltanissetta Onlus finalizzata all’acquisto di 20 tablet.
La FASTED si occupa della tutela dei soggetti affetti da malattie croniche ereditarie del  sangue, quali talassemia, drepanocitosi e talasso-drepanocitosi. L’acquisto dei tablet  permetterà all’Associazione di digitalizzare tutte le pratiche burocratiche e, soprattutto,  di svolgere tutte le attività afferenti ai soci in forma digitale con la creazione di una  “community” degli Associati per rispettare i criteri di distanziamento sociale imposti  dall’attuale quadro epidemiologico da COVID-19. Tutti i soci potranno, pertanto,  beneficiare di assistenza e servizi online.
“UniCredit è da sempre vicina alle esigenze dei territori in cui opera – sottolinea  Salvatore Malandrino, Regional Manager Sicilia di UniCredit – Il tema della solidarietà  ci sta particolarmente a cuore come banca: noi vogliamo essere non solo finanziatori  ma anche protagonisti e facilitatori di un cambiamento nella società. Per UniCredit
essere banca del territorio significa anche fornire un contributo concreto alle necessità  delle comunità nelle quali la Banca opera supportando il mondo del volontariato, e in  Sicilia questo mondo è fatto di tante realtà di assoluto livello. La donazione di UniCredit  è stata finanziata dalla UniCreditCard Flexia Classic E, una carta di credito che  raccoglie il 2 per mille di ogni spesa effettuata dai clienti, alimentando così un fondo che
la Banca destina ad iniziative di solidarietà nel territorio. Dal 2011 ad oggi, attraverso  questo prodotto bancario, la banca ha assegnato in Sicilia oltre 1 milione 800 mila euro a 170 onlus che operano nell’isola”.
La FASTED Caltanissetta Onlus nasce nel 1977 come Associazione Bambino  Emopatico Caltanissetta per iniziativa di un gruppo di genitori spinti dall’esigenza di  tutelare i loro bambini affetti da malattie croniche ereditarie del sangue, quali  talassemia, drepanocitosi e talasso-drepanocitosi. L’Associazione assiste, attualmente,  105 soggetti in cura prevalentemente presso la U.O.S.D. di Talassemia del P.O. “Sant’Elia” dell’ASP n.2 di Caltanissetta provenienti dalle provincie di Caltanissetta,  Agrigento, Catania ed Enna.
L’Associazione, ha operato in tutti questi anni incessantemente facendosi promotrice di  moltissime iniziative per la ricerca scientifica, la prevenzione, la diagnosi, la cura,  l’assistenza burocratica-amministrativa, organizzando diverse iniziative divulgative a  vario livello e campagne di educazione alla salute rivolte maggiormente alle scuole  medie e superiori, alle parrocchie ed agli uffici di Stato Civile della provincia di  Caltanissetta.
“Con il progetto denominato “ACCORCIAMO LE DISTANZE” l’Associazione – dichiara  Filippo Meli, Presidente di Fasted Caltanissetta Onlus – intende dotare i propri soci di  moderni sistemi informatici per cercare di tenere vicini, appunto i soci stessi, creando  una sorta di “community” degli Associati, in un momento in cui, a causa del COVID-19,  siamo costretti a mantenere le distanze, permettendo così ai nostri assistiti di non  doversi allontanare dalle proprie abitazioni, considerando che già sono costretti a  recarsi in Ospedale ogni 15 giorni per effettuare la propria terapia trasfusionale  salvavita. In tutto questo UniCredit, anche grazie a UniCreditCard Flexia Classic E,  continua ad essere accanto alla nostra Associazione supportando i nostri progetti a  servizio della collettività talassemica e per questo ci sentiamo di ringraziarla per il suo  sostegno.”

Filippo Virzì

Giornalista radio/televisivo freelance, esperto in comunicazione integrata multimediale.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com