Moda Società e GossipPrimo PianoTecnologia

Come avere una PEC da utilizzare a casa o in ufficio

Come avere una PEC da utilizzare a casa o in ufficio

La PEC è uno strumento utile a tutti; in Italia le imprese individuali e le aziende hanno l’obbligo di avere una PEC, utile anche per indicare il domicilio digitale. Non è difficile però comprendere che la PEC è molto utile anche ai privati cittadini, in quanto consente di risolvere una serie di situazioni spinose in tempi brevi e senza troppe preoccupazioni. Per altro oggi sono disponibili servizi di posta elettronica certificata pensati appositamente per i privati, offerti a prezzo modico. Cerchiamo prima di tutto di capire come avere una PEC presso un qualsiasi provider di questo tipo di servizio.

Come avere una PEC

Per capire come avere una PEC è sufficiente comprendere che per certi versi si tratta di un indirizzo di posta elettronica, solo leggermente diverso da quello tradizionale, che ormai quasi tutti abbiamo. Per avere una PEC è sufficiente rivolgersi a un provider che offra questo tipo di servizio, ce ne sono molti in Italia e ognuno di essi propone un’offerta leggermente diversa dalle altre. Il primo passo da effettuare per chi desidera una PEC consiste quindi nello scegliere il provider più adatto, quello che offre tutti i servizi che possono servire al singolo soggetto. Chiaramente anche il costo annuo può essere una discriminante; prima di valutare il semplice prezzo è però consigliabile verificare quali sono i servizi compresi. In seguito si dovrà attivare un account, indicando i propri dati identificativi e, nel caso in cui si sia un’azienda o un lavoratore autonomo, la partita IVA. In alcuni casi sarà necessario inviare una copia digitale dei propri documenti di identità, in modo che il provider possa verificare l’identità del cliente.

Il costo di una PEC

Questo è un punto essenziale da considerare; anche se la PEC solitamente ha un costo basso, è bene ricordare che ogni offerta è costruita in modo autonomo dal singolo provider. Chi sta cercando di capire come avere una PEC e come utilizzarla dovrebbe quindi verificare da vicino le singole offerte dei provider. Le caratteristiche essenziali di un servizio di posta elettronica certificata riguardano solitamente lo spazio disponibile per la casella e-mail, ma anche la possibilità di avere un archivio online dei vecchi messaggi, o il poter avviare un backup automatico delle e-mail ricevute e inviate nel corso dei mesi. Ci sono provider che offrono anche l’invio di SMS per ogni messaggio ricevuto e per la ricezione da parte del destinatario dei messaggi inviati. Chiaramente le preferenze di tali caratteristiche dipendono dalle esigenze del singolo soggetto. Se per un privato cittadino 1 GB di spazio per la casella PEC può essere più che sufficiente, per le aziende potrebbe essere necessario avere a disposizione molto più spazio, in quanto si inviano e si ricevono numerosi messaggi ogni giorno.

A cosa serve la PEC

Siamo ormai abituati a inviare e ricevere quotidianamente messaggi di posta elettronica. La posta elettronica certificata ha la medesima praticità delle comuni e-mail, con in più il vantaggio di essere certificata. In sostanza il provider certifica l’identità del mittente e del destinatario, ma anche la data di invio, la ricezione del messaggio e il contenuto dello stesso. Le PEC hanno quindi valore legale, come se si trattasse di raccomandate con ricevuta di ritorno.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button