Prendo quotaPrimo Piano

Centenario del Milite Ignoto, Esercito e Anci Sicilia invitano i Comuni a prepararsi per le celebrazioni

Con una lettera a firma congiunta il Presidente dell’ANCI Sicilia, Prof. Leoluca Orlando, e il Comandante Militare dell’Esercito in Sicilia, Gen. Div. Maurizio Angelo Scardino invitano i Sindaci e i Commissari Straordinari isolani a promuovere l’evento e celebrare l’anniversario.

Pres. Anci Sicilia Prof. Leoluca Orlando e Com.te CME Sicilia Gen. Div. Maurizio Angelo Scardino

Il 4 novembre prossimo ricorrerà il centenario della traslazione del Milite Ignoto nel Sacello dell’Altare della Patria, avvenuta dopo la promulgazione da parte del Parlamento della Legge 11 agosto 1921 n. 1075, a seguito della fine del primo conflitto mondiale. La sepoltura, sull’altare della Patria, della salma di un soldato ignoto caduto in guerra, scelto fra undici corpi non identificabili dalla madre di un caduto le cui spoglie non furono mai rinvenute, venne trasferita a Roma su uno speciale convoglio ferroviario sul quale era visibile il feretro, onorato dai picchetti militari in armi e dalle popolazioni locali nelle principali stazioni. La bara, portata a spalla da dodici decorati di Medaglia d’Oro al Valor Militare, accompagnata dalle bandiere di guerra dei 355 Reggimenti che avevano partecipato alla guerra, venne deposta a simbolo del sacrificio e del valore dei combattenti della prima guerra mondiale e successivamente di tutti i caduti per la Patria.

Le 11 bare dei Militi

Il Milite Ignoto, cittadino della Nazione, identificazione dei propri cari dispersi in guerra per una popolazione in lutto, è simbolo della memoria delle gesta di eventi e fatti bellici tra i più significativi della storia, sui quali si sono costruiti i valori fondanti, di libertà e democrazia, dell’Europa moderna. Dopo un secolo, celebrare il Milite Ignoto significa rendere omaggio alla forza, al valore e alla tenacia di tutti coloro che, in ogni tempo e in ogni occasione si sono sacrificati per la Patria. Cogliendo questa importante ricorrenza, nel rispetto dell’autonomia decisionale delle singole Amministrazioni, il Prof. Leoluca Orlando e il Gen. Div. Maurizio Angelo Scardino desiderano rappresentare l’iniziativa promossa dal Gruppo delle Medaglie d’oro al valor militare d’Italia, sostenuta da Anci Nazionale, che invita tutti i Comuni d’Italia a promuovere attività commemorative, storiche e socio-culturali indirizzate a mantenere alto e vivo il culto della memoria del Milite Ignoto, a ricordo e onore del sacrificio di quanti hanno eroicamente donato la propria vita a difesa di quella degli altri, per amore della Patria e in nome della libertà.

Monumento del milite ignoto

Invitano, inoltre a valutare un’adesione a questa significativa iniziativa, attraverso la promozione di provvedimenti quali il conferimento della Cittadinanza Onoraria al Milite Ignoto non solo per rendere omaggio alla figura del caduto ma anche per renderlo “cittadino” di tutta la Nazione e, ove possibile, l’intitolazione allo stesso di piazze, vie o di altri spazi pubblici, al fine di riconoscere in ogni luogo d’Italia la paternità di quel Caduto. Affinché si possa fornire un riscontro unitario per la Regione Sicilia, l’ANCI chiede di voler comunicare ogni provvedimento assunto dalle singole Amministrazioni Comunicali, all’indirizzo e-mail: ancisicilia@anci.sicilia.it a conferma dell’impegno dei territori a difesa della memoria e a tutela di importanti pagine della storia da divulgare tra le giovani generazioni.

Fabio Gigante

 

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button