Ambiente e TerritorioArte e CulturaPrimo Piano

Castelbuono “città della fotografia” spegne il riflettore sul Concorso Nazionale di Fotografia città di Castelbuono – 22^ edizione del “Premio giovani Fotoriflettendo”

Con la premiazione delle opere vincitrici è calato il sipario sulla 22^ edizione del “Premio giovani Fotoriflettendo” legato al Concorso Nazionale di Fotografia Città di Castelbuono e indetto dall’A.P.S. Fotoriflettendo. Durante la manifestazione, appena conclusasi nella splendida cornice del Chiostro di San Francesco, l’attenzione degli spettatori è stata convogliata sulle immagini che venivano proiettate su un grande schermo, e tutti hanno partecipato emotivamente alla gioia dei fotoamatori premiati.  Quest’anno, oltre alle solite tematiche “Libero”, “Castelbuono ed i suoi volti tra passato e presente” “Fotoriflettendo” ci si è voluti cimentare su un tema piuttosto tecnico “ Controluce” che può suonare come “sfida” al mondo dei fotoamatori che hanno dovuto gestire quella speciale tecnica fotografica in cui la fotocamera puntando direttamente verso una fonte di luce nasconde i dettagli provocando un forte contrasto tra luce e buio. Il risultato è stato estremamente positivo: circa 500 le fotografie che hanno partecipato alla 22° edizione del Concorso.

Il concorso, stabilmente inserito fra le manifestazioni estive di grande rilievo grazie all’impegno del dott. Vincenzo Cucco, presidente dell’A.P.S. Fotoriflettendo e ideatore dello stesso sin dal 1999, continua ad interessare e coinvolgere sempre più partecipanti pur mantenendo un occhio di riguardo nei confronti dei giovani cui va riconosciuto il “Premio giovani Fotoriflettendo”, premio attribuito alla fotografia più significativa sia dal punto di vista artistico che emotivo, scelta tra i giovani parteci­panti, indipendente­mente dalla sezione o tema. La manifestazione, grazie ai sempre più ampi riconoscimenti, è sostenuta dalla Presidenza, Assemblea,  dall’Assessorato al Turismo, Sport e Spettacolo e dell’Assessorato dei Beni Culturali e della Identità Siciliana della Regione Siciliana, Università degli Studi di Palermo, dall’Accademia di Belle Arti di Palermo, dal Comune e Museo Civico di Castelbuono, Banca Mediolanum, Associazione D.L.F. Palermo, Cangemi Ottica, CTA Fauni Comunità Terapeutica Assistita, Ceramica De Simone, Espero / rivista, Printandgo e dall’imprenditoria privata castelbuonese rappresentata da Agriturismo Bergi, Masseria Rocca di Gonato, Paradiso delle Madonie Hotel, Tumminello biscotti, Fiasconaro, Giardino di Venere/ristorante, Di Stefano Fotografia, Punto Verde piante e fiori, a cui va un sentito plauso di ringraziamento.

La commissione giudicatrice composta dallo stesso Vincenzo Cucco, nella qualità di presidente, da Francessco Panasci/Presidente Gruppo Editoriale Panastudio/Direttore Quotidiano ilmoderatore.it, Francesco Piazza/Curatore indipendente e Critico, Francesco Bellina/Photographer, Carmelo Nicosia/Direttore Scuola di Fotografia ABA CT/Direttore Fondazione Oelle, Pucci Scafidi/Photographer , Angelo Franceschi/Photoreporter  La Repubblica Roma,  ha avuto il gravoso compito di scegliere le opere da premiare secondo criteri tecnici ed artistici e di supervisionare la selezione delle fotografie da esporre in mostra, circa 120, avvenuta attraverso un contest che si è svolto sulla pagina facebook  “fotoriflettendo” con il like che il popolo social ha potuto attribuire alla fotografia preferita. La mostra è stata allestita dall’arch. Michele Puccia nello spazio Centro Sud, ex Chiesa del SS. Crocifisso.

Questi i vincitori: tema libero/colore: 1° class. “Walking in the snow” di Michele Ginevra (Caltanissetta), 2° class.  “Spagliatura del grano” di Giovanni Cassarà (Partinico/PA), 3° class. “Gaia” di Giuseppe Mazzola (Palermo). Per il tema libero/bianco-nero: 1° class. “Devozione” di Antonio Ferrante (Palermo), 2° class. “Perdita di inibizione” di Andrea Avellone (Bagheria/PA), 3° class. “Nella cronaca” di Francesco Marcenò (Palermo). Per il tema obbligato “Controluce” /colore: 1° class. “Closing time” di Barbara Pilotti (Magreta/MO), 2° class. “I colori dell’alba” di Federico Pucci (Palermo), 3° class. “Lei, la luce” di Martina Politi (Campofelice di Roccella/PA). Per il tema obbligato “Controluce” / bianco-nero: 1° class. “La briscola” di Enrico Hoffmann (Palermo), 2° class. “Ghost” di Giuseppe Cacocciola (Agrigento), 3° class. “Carezza” di Vera Di Pasquale (Milano). Per il tema “Castelbuono ed i suoi volti tra passato e presente” sezione unica: 1° class. “Arti e mestieri” di Mauro Vincenzi (Bastiglia/MO)foto, 2° class. “Italia 2021” di Dimitri Maria Gugliotta (Termini Imerese/Palermo), 3° class. “As-solo” di Sebastiano Bellomo (Campofelice di Roccella/PA). Il Premio giovani “Fotoriflettendo” è stato attribuito all’opera, indipendentemente dalla categoria e sezione, più significativa presentata dai giovani partecipanti, dal titolo “L’altra dimensione” di Arianna Li Volsi di Palermo. Tale premio consiste in una stampa d’arte certificata del 1800 raffigurante il Duomo di Cefalù, offerto dalla redazione di “Espero/rivista” accompagnato da un premio in denaro, offerto da Gi.Bi Auto Palermo. Il Riconoscimento al più giovane partecipante è andato a Francesco di Castelbuono con l’opera “Sguardi”, premiato con un trofeo offerto dalla Banca Mediolanum. Il premio del Pubblico attribuito direttamente dallo stesso tramite i social è andato alla fotografia “Antico frantoio” di Davide Gugliuzza.

Le fotografie prime classificate sono state premiate con targa d’argento offerta dal Comune di Castelbuono e dal D.L.F. Palermo ed un premio in denaro offerto dall’A.P.S. Fotoriflettendo e da Gi.Bi. Auto Palermo, le seconde classificate con delle ceramiche rappresentanti dei paladini siciliani realizzati e donati dalla De Simone ceramiche, le terze con delle coppe offerte da Cangemi Ottica. A tutti i premiati sono stati donati interessanti e pregiati volumi di arte fotografica e artistica, offerti dalla Regione Sicilia con le dolcezze di Fiasconaro e del biscottificio Tumminello. I premiati non residenti hanno goduto, tramite sorteggio, di weekend offerti dal Relais Abbazia Santa Anastasia, Agriturismo Bergi, Masseria Rocca di Gonato e Paradiso delle Madonie Hotel. La 22°edizione del Concorso si è conclusa con la presentazione e la distribuzione del “Catalogo/Calendario 2022-2023”, curato dal presidente Vincenzo Cucco, in cui sono presentate tutte le fotografie premiate. I commenti premiate alle fotografie sono del dott. Francesco Piazza.

Motivo di particolare orgoglio per gli organizzatori la grande affluenza di visitatori alla mostra e la presenza dei partecipanti e di pubblico al Chiostro di San Francesco durante la manifestazione della premiazione che è stata condotta simpaticamente condotta dagli attori Clelia Cucco e Giuseppe Montaperto. Intenso il momento in cui il Presidente dell’APS Fotoriflettendo Vincenzo Cucco ha preso la parola per ricordare Letizia Battaglia, donna di doti eccezionali, con la quale ha più volte avuto modo di collaborare anche a proposito di questo Concorso Fotografico di cui è stata membro della giuria nel 2016. Ed è proprio con questa frase che lei amava ripetere che ha voluto ricordarla: “Attraverso la fotografia si imparano a conoscere i sentimenti e lo stato d’animo delle persone e a riconoscerle da uno sguardo. Si impara a interpretare e si diventa registi di vita e attori dell’arte”.    All’Associazione e’ stato donato un busto in terracotta realizzata da Giuseppe Cacocciola   raffigurante la grande fotografa e presentato in questa occasione.

Fabio Gigante

Articoli Correlati

2 Commenti

  1. berlusconisti arraggiati, calunnie agli invalidi industria con cellulari, simulazione di reato minacce e parolacce con rumori effrazioni ha detto:

    C’è in passato chi ?

  2. polixiotto corrotto politico importuna vicchy in strada con cellulare ( no, no, no non voto) vuole essere eletto con la prepotenza? ha detto:

    ora la ritorsione è legale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button