CronacaPrimo Piano

Caro benzina, l’appello di Figuccia: “Abolire le accise”

Caro benzina, l’appello di Figuccia: “Abolire le accise”

“È notizia di queste ore che il rincaro dei carburanti costerà alle famiglie siciliane circa due mila euro annui – a dirlo è Vincenzo Figuccia deputato della Lega all’Ars coordinatore provinciale del partito a Palermo che prosegue – un vero e proprio salasso da scongiurare non con un miracolo ma con un intervento del governo volto alla abrogazione delle accise. Se venissero aboliti i costi odiosi e datati delle accise – osserva – un litro di benzina costerebbe 0,555 euro a fronte degli attuali due euro. A parte le accise, che da sole costituiscono più della metà del prezzo finale, c’è da tenere in considerazione anche l’aumento del costo delle materie prime. L’aumento non ha conseguenze solo per fare il pieno, ma si ripercuote anche sulle utenze e i consumi. Così frutta, verdura, pane e pesce sono già prezzati dalla guerra che sta colpendo l’Europa. Dobbiamo scongiurare questa escalation che rischia di gettare sul lastrico migliaia di famiglie siciliane che vivono sulla soglia della linea di povertà. Per queste ragioni, in questi giorni presenterò una mozione che impegna il governo regionale ad adottare con il governo nazionale misure destinate a garantire l’abrogazione delle inutili accise sul carburante”.

Articoli Correlati

3 Commenti

  1. Petronilli losca gente e berlusconisti molestano vicchy con effrazioni in casa e circonvenzione di id estorsioni celate ha detto:

    Io sono testimone

  2. Cosa sbagliata ogni anno la propongono e poi non se ne fa nulla come al solito

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com