Primo PianoSport

Canottaggio. Un oro, 5 argenti e 1 bronzo siciliani ai “Tricolori” di Ravenna.

Alla conclusione dei Tricolori disputati a Ravenna lo scorso weekend, il bilancio per gli equipaggi siciliani è più che positivo. Il Telimar grazie alla determinazione dei suo altleti, porta a casa un oro e cinque argenti:

Campionessa d’Italia in tipo regolamentare, l’atleta Master Elena Armeli, non si è risparmiata conquistando anche in questa disputa il primo posto nel Canoino Senior femminile.

Per soli 36 millesimi,  il Doppio Canoe Senior maschile di Alessandro Durante ed Emanuele Gaetani Liseo guadagna il secondo posto, e altri argenti fioccano per la società remiera dell’Addaura.

Nello specifico le secondo posizioni nel Canoino di Lorenzo Messeri, il Quattro Yole di Giorgio Giliberti, Agostino De Stefani e Massimiliano Faraci in equipaggio misto con Luca Dell’elice (Lazio) e al timone Guido Berti (Timavo), il Doppio Canoe di Francesco Galante e Leonardo Bellini e l’Otto Yole Master C di Leonardo Bellini, Agostino De Stefani, Francesco Galante, Massimiliano Faraci, Mauro Messina, Giorgio Giliberti, Massimo Montalti e Leonardo Vasile, timoniere Guido Berti (Timavo), al secondo posto per soli 6 decimi.

Il Direttore Tecnico del TeLiMar, Marco Costantini dichiara: «Ottima gara e altro tassello importante nella crescita di Elena, la gara di oggi. Grandissima prestazione anche per Emanuele e Alessandro – sottolinea -, che hanno gareggiato in acqua 8 con condizioni proibitive di lago rispetto a chi stava al centro. »

Medaglia di bronzo invece per l’equipaggio palermitano maschile della Società Canottieri Palermo, che ha conquistato un terzo posto (a soli 6 secondo dal secondo equipaggio) in Otto Yole Master di Punzi Sergio, Castronovo Giuseppe, Chianello Giuseppe, Modica Francesco, Emma Domenico, Rappa Sergio, Vento Marcello, Capritti Maurizio con Berti Guido  timoniere.

La categoria Master nel Canottaggio è la più goliardica ma anche la più coraggiosa ed impegnativa, poichè richiede tempo, sacrificio e prestanza fisica in una fascia d’età in cui normalmente si è considerati troppo “oltre”.

Questi equipaggi palermitani, che ringraziamo per averci rappresentato più che dignitosamente in Italia, ci hanno dimostrato quanto sia possibile, gratificante e “cool” essere un canottiere Master!

 

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button