Arte e CulturaPrimo Piano

Bocciata la norma per agevolare l’ingresso delle famiglie nei luoghi della Cultura

Alberto Samonà: “Chi l’ha bloccata se ne dovrà assumere la responsabilità politica”

Legge di Stabilità, non passa la norma per agevolare l’ingresso delle famiglie nei luoghi della Cultura. L’assessore Alberto Samonà: “Chi l’ha bloccata se ne dovrà assumere la responsabilità politica”

Bocciata la norma per agevolare l’ingresso delle famiglie nei luoghi della Cultura

“Le famiglie siciliane purtroppo non avranno le agevolazioni che avevamo introdotto nella Legge di stabilità regionale per facilitarne l’accesso nei luoghi della cultura, abbattendo per loro il costo dei biglietti d’ingresso. Il Presidente dell’Ars Micciché, infatti, questo pomeriggio ha bloccato la norma voluta dal governo regionale, stralciandola e di fatto assecondando le opposizioni, Pd e 5 Stelle in testa, che avevano in tutti i modi tentato di boicottarla. Qualcuno dovrà adesso spiegare alle famiglie siciliane con figli che non potranno usufruire della card scontata, che era stata pensata dall’assessorato dei Beni Culturali e dell’Identità siciliana per avvicinare i nuclei familiari a musei e parchi archeologici regionali. A nulla è servita una riscrittura della stessa norma, che avevamo effettuato insieme allo stesso Ufficio di Presidenza dell’Ars a seguito del dibattito d’Aula, per accogliere alcune delle osservazioni che erano state mosse dai parlamentari. Risultato: per le famiglie nessuno sconto e nessuna agevolazione e il rifiuto ci è stato motivato con una serie di tecnicismi che risultano francamente inaccettabili. Politicamente, la responsabilità è da ascrivere alla sinistra, ai grillini e a chi, in Aula, ha retto loro il gioco”. A sottolinearlo è l’assessore regionale dei Beni Culturali e dell’Identità Siciliana, Alberto Samonà, commentando l’avvenuto stralcio dell’articolo 6 della Legge di Stabilità regionale.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button