Economia e LavoroPrimo PianoSindacato

Banche: FABI, parte oggi campagna Ocse per educazione finanziaria

“C’era una volta l’economia”: cinque tra favole e racconti per i bambini dell’infanzia e della primaria, per avvicinarli al mondo della finanza coinvolgendoli nei piccoli gesti quotidiani. Con questo progetto la FABI partecipa per il secondo anno consecutivo alla campagna Global Money Week del 2022 organizzata dall’Ocse, in programma da oggi 21 marzo fino al 27 marzo. In questa settimana la FABI presenterà Pig, Guido e Trudy e i fratelli Piggerton, le tre favole per i più piccoli, dai tre anni, e Una gita al bancomat e A spasso con Milla, i due racconti per i più grandi, fino agli otto anni.

Chi non racconta delle storie ai propri bambini, o quante ne utilizzano i maestri a scuola? Ecco, quest’anno la FABI si è voluta rivolgere ai più piccoli perché in molti dei gesti quotidiani che vedono fare ai loro genitori o che loro stessi compiono, ci sono le basi della finanza; in questo modo potranno avvicinarsi all’educazione finanziaria ascoltando una storia ed immedesimandosi nei personaggi. I temi affrontati sono la moneta, il risparmio, la pianificazione, la banca, il bancomat e rischio e rendimento. “L’iniziativa conferma il nostro impegno in questo campo: sin dal 2018, unica organizzazione sindacale attiva in questo ambito, realizziamo progetti per promuovere la cultura economica, specie degli studenti, dei giovani e dei bambini. Questo riconoscimento rappresenta un attestato di qualità e professionalità e, allo stesso tempo, c’è la consapevolezza di avere sulle nostre spalle, così come su tutte quelle delle lavoratrici e dei lavoratori bancari, una significativa responsabilità sociale verso la collettività. Ringrazio pertanto l’Ocse per averci voluto dare, anche nel 2022, questa importante e unica possibilità. L’educazione finanziaria è fondamentale ed è un argomento ancora troppo trascurato nel nostro Paese, andrebbe inserita strutturalmente in tutti i programmi scolastici, sin dai primi cicli del percorso d’istruzione. In Italia si fa ancora troppo poco. Da diversi anni cerchiamo di dare il nostro contributo, assumendoci una grande responsabilità nei confronti della collettività che poi è anche clientela bancaria quella che ogni giorno entra a contatto con le lavoratrici e i lavoratori del settore: è nelle agenzie bancarie, infatti, che le persone compiono le loro scelte più importanti sul piano finanziario, quelle che determinano economicamente il loro futuro. Spiegare anche ai più piccoli l’economia e la finanza vuol dire, in prospettiva, avere risparmiatori e correntisti più preparati e informati” commenta il segretario generale della Fabi, Lando Maria Sileoni. (segue) ECO NG01 taw 210826 MAR 22

Dopo la partecipazione per quattro anni consecutivi al mese dell’educazione finanziaria promosso dal ministero dell’Economia e delle Finanze, e alla Global Money Week 2021, la manifestazione internazionale promossa dall’Ocse per la sensibilizzazione finanziaria, alla quale partecipò con “FABI Educational”, la FABI scende nuovamente in campo con “C’era una volta… l’economia”, la campagna realizzata per i bambini dai tre agli otto anni, inserita nella nella Global Money Week, la manifestazione internazionale promossa dall’Ocse per la sensibilizzazione finanziaria. Questa iniziativa, dunque, si aggiunge alla realizzazione del sito di educazione finanziaria raggiungibile all’indirizzo web edufin.fabi.it a ottobre scorso, al progetto “FABI Educational” dedicato ai quasi 7 milioni di studenti del Paese, selezionato dall’Ocse per la campagna Global Money Week 2021, alle iniziative “Parla con me”, la web serie lanciata nel 2018, le animazioni di “Chiedilo ai bancari” del 2019 e i video di “La Fabi fa scuola” del 2020.

Filippo Virzì

Giornalista radio/televisivo freelance, esperto in comunicazione integrata multimediale.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button