CronacaPrimo Piano

Agrumicoltura siciliana, Annalisa Tardino: plaude tavolo tecnico al Masaf contro minaccia “Citrus Greening”

Annalisa Tardino, tavolo tecnico Masaf su agrumicoltura siciliana: la minaccia “Citrus Greening”

Bruxelles, 6 Dicembre – una buona novità nel settore agrumicolo siciliano emerge dal Masaf, il Ministero dell’Agricoltura, sovranità alimentare e foreste, in risposta alla minaccia del “citrus greening”. Questa malattia, proveniente da Paesi extraeuropei, rappresenta un serio pericolo per le produzioni agrumicole di Italia e Spagna, in quanto compromette la dolcezza dei frutti e la loro sicurezza durante l’export.

L’Onorevole Annalisa Tardino, europarlamentare e commissario della Lega Salvini Premier in Sicilia, esprime il suo ringraziamento al sottosegretario Luigi D’Eramo per aver convocato un tavolo tecnico ad hoc presso il Masaf. Questo incontro è  un chiaro segnale dell’impegno del governo a proteggere le produzioni agricole siciliane, che sono di fondamentale importanza per l’economia dell’isola.

La strategia adottata si focalizza sulla prevenzione, considerata la chiave per evitare i danni economici e produttivi che altri virus hanno causato in passato agli agrumicoltori. L’applicazione rigorosa delle leggi e delle normative esistenti, insieme al potenziamento dei servizi e delle barriere fitosanitarie, sono al centro del Piano di emergenza 2024, che verrà definito nelle prossime settimane.

L’On. Tardino sottolinea l’azione determinata del governo, che si è attivato su richiesta per salvaguardare una delle produzioni più rilevanti per l’economia siciliana. La tutela del comparto agrumicolo è vista come un elemento cruciale per la salvaguardia non solo dell’economia locale, ma anche della tradizione e della qualità dei prodotti siciliani, noti e apprezzati a livello internazionale.

La dichiarazione

“Dal Masaf arriva una buona notizia per il comparto agrumicolo siciliano, impegnato ad evitare l’arrivo da Paesi extraeuropei del “citrus greening”, che potrebbe mettere a serio rischio le produzioni di Italia e Spagna, in quanto rende i frutti meno dolci e contagiosi nella fase di export.

Ringrazio il sottosegretario all’Agricoltura, sovranità alimentare e foreste, Luigi D’Eramo, che ha convocato al Masaf un tavolo tecnico ad hoc, a testimonianza dell’impegno a tutela delle nostre produzioni siciliane. Prevenzione è la parola chiave, per evitare gli ingenti danni provocati agli agrumicoltori da altri virus nel passato, applicando leggi e normative esistenti in maniera rigorosa, e potenziando servizi e barriere fitosanitarie, all’interno del Piano di emergenza 2024 che sarà messo a punto nelle prossime settimane. Il governo si è attivato con determinazione, su nostra richiesta, a tutela di una delle produzioni economicamente più importanti della Sicilia”.
Così scrive in una nota Annalisa Tardino europarlamentare e commissario della Lega Salvini Premier in Sicilia.

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio
WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com