Arte e CulturaPrimo Piano

Al via la prima edizione di “Cuor/Anima – Musica, dialoghi e gusto”

Dal 13 al 17 dicembre arriva il NATALE a Palazzo Abatellis e Palazzo Mirto

Palermo, al via la prima edizione di “Cuor/Anima – Musica, dialoghi e gusto”

Al via la prima edizione di “Cuor/Anima – Musica, dialoghi e gusto”, un progetto culturale, in programma dal 13 al 17 dicembre a Palazzo Abatellis e Palazzo Mirto, curato dal Maestro Pietro Ballo e del manager Francesco Panasci, sostenuto dall’Assessorato regionale dei Beni Culturali e dell’Identità Siciliana con la produzione dell’Associazione Culturale ECU – European Culture University.

 

“Cuor/Anima – Musica, dialoghi e gusto” è una rassegna che guarda alle prossime festività natalizie nel segno della cultura, che, grazie alla virtuosa collaborazione tra il Maestro Pietro Ballo e il manager e regista Francesco Panasci, metterà in scena performance musicali e culturali, con l’intento di raccontare le nostre tradizioni e l’identità culturale a partire dai suoi artisti e da alcuni luoghi memorabili di Palermo, come l’Abatellis e Palazzo Mirto.
Un “ventaglio” che, in pieno periodo natalizio, si apre e svela suoni e stili proposti da generazioni di artisti, musicisti solisti, cori, orchestre, dialoghi e piatti tipici della tradizione, legati dalla visione secondo cui i luoghi dell’anima, custodi di bellezza e di storie universali, divengono palcoscenico per trasmettere la possibilità di una Sicilia fortemente radicata alla sua identità e alla sua storia.

Al via la prima edizione di “Cuor/Anima – Musica, dialoghi e gusto”

Il programma:

“Cuor/Anima” si apre lunedì 13 dicembre 2021 alle ore 21 nell’Atrio di Palazzo Abatellis con il “Concerto di Santa Lucia” per orchestra e coro lirico. Protagonisti saranno l’Orchestra Arturo Toscanini diretta dal Maestro Michele La Cagnina, il Coro Lirico Siciliano, diretto dal Maestro Francesco Costa, con il soprano Chiara Fiorani e il baritono Davide Romeo. Eseguiranno musiche di Giuseppe Verdi, A. Adams, G. Gershwin, N. Piovani, E. Morricone, E. Di Capua, S. Cardillo , J.F. Wade, F. L. Hear.
Martedì 14 dicembre 2021, alle ore 21 alla Sala delle Croci di Palazzo Abatellis andrà in scena il “Concerto del Cuore” con Dalila Virga (soprano), Davide Romeo, (baritono), Tetra Kordes (strumenti a pizzico), Davide Rizzuto (violino) e Luca Policarpo (pianoforte).

Venerdì 17 Dicembre 2021 alle ore 18 nel Salone del Baldacchino di Palazzo Mirto, è la volta di Carlo Spallino Centonze che racconterà “L’identità Siciliana nei piatti e nei riti del Natale”: un modo per entrare nell’atmosfera natalizia mediante la storia di alcuni piatti tipici che raccontano l’essenza profonda della Sicilia.
A seguire, sempre a Palazzo Mirto, il concerto della “Ecu Wind Ensemble”, che proporrà un repertorio di musiche da film e del Natale. L’Ensemble, diretto dal Maestro Salvatore Ferraro, è formato da strumenti a fiato e voce.

Tutte le performance saranno presentate da Barbara Lipari e Maurizio Midulla.
L’ingresso al pubblico sarà consentito soltanto a chi munito di green pass e dispositivi di sicurezza personali (mascherine), a titolo gratuito, fino ad esaurimento posti.

Per ulteriori informazioni visitate il sito www.ecusicilia.it o la Pagina https://www.facebook.com/EcuFormaLab
Ufficio Stampa Associazione ECU

 

“Raccontare la Sicilia fra musica e parole – sottolinea l’assessore dei Beni Culturali e dell’Identità Sicialiana, Alberto Samonà – con uno sguardo alla nostra storia e alla tradizione, è il modo migliore per entrare nello spirito del Natale, consapevoli che l’identità profonda della nostra Terra che si esprime nei molteplici linguaggi dell’arte, è l’essenza per guardare al futuro. Lo facciamo a partire da luoghi unici di Palermo, come l’Abatellis e Palazzo Mirto, che oggi rappresentano testimonianze preziose di quell’offerta culturale di qualità che la Regione Siciliana porta avanti”.

“A Palazzo Abatellis e Palazzo Mirto – dichiara Evelina De Castro – la musica e la narrazione rinnovano e moltiplicano le occasioni per frequentare  i luoghi che fanno parte del nostro vissuto.  La grande arte del nostro passato si propone come cultura viva, come esperienza che genera emozioni sempre nuove e da condividere nel presente per ritrovarsi comunità.”.

Al via la prima edizione di “Cuor/Anima – Musica, dialoghi e gusto”

 

“Cuor/Anima – dichiara il Maestro Pietro Ballo – è un programma che percorre le strade della bella musica e della cultura. Insieme al mio amico di sempre, manager e regista Francesco Panasci, abbiamo elaborato un’idea che annovera molteplici interessi musicali, attingendo alle nostre risorse locali e dando opportunità e fiducia alle migliori realtà artistiche siciliane. Abbiamo messo in piedi un piccolo grande programma, che abbraccia repertori e stili di carattere siciliano, brani del repertorio classico italiano, napoletano e siciliano, ma abbiamo pensato anche al Natale e quindi un repertorio morbido e caldo per vivere insieme queste Festività. Come messaggero del bel canto operistico, non ho voluto far mancare l’opera lirica avvalendomi di professionisti siciliani a livello internazionale”

 

 al via la prima edizione di “Cuor/Anima - Musica, dialoghi e gusto”, un progetto culturale, in programma dal 13 al 17 dicembre a Palazzo Abatellis e Palazzo Mirto

“CuorAnima è il nome giusto per una mini rassegna che vuole fare sentire Amore e Anima in ognuno di noi e in ogni ambito – dice Francesco Panasci –. Io e Pietro abbiamo pensato che le arti, la cultura, la musica sono “strumenti” essenziali e preziosi per tirare fuori lo spirito e l’anima delle persone, ma anche degli stessi artisti e musicisti che con l’occasione tornano a respirare spazi culturali e momenti di “vita” come ultimamente non si è potuto più fare. La Sicilia deve tornare a scommettere sui propri figli poiché orfani da troppo tempo di una volontà politica che li ha discriminati e ritenuti di serie B. Importare arte e cultura fa bene sol quando quella stessa parte Istituzionale, in egual misura, esporta la propria arte e l’identità siciliana. L’Assessore Samonà sta portando avanti una Sicilia vera quella fatta da siciliani di qualità. La cultura non si compra, semmai costa e noi ne abbiamo tanta da vendere. Andiamo avanti con Cuore e Anima”.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button