Prendo quotaPrimo Piano

Aeroporto Malpensa: si sposano i due clochard che vivono nello scalo milanese

È una favola divenuta realtà. Attilio e Dolores, due clochard di 50 anni, avevano trovato nell’aeroporto di Milano-Malpensa un rifugio a tutte le cose che nella loro vita erano andate male: dalla perdita della casa a quella del lavoro. Ma ieri, lei vestita in abito bianco e lui in completo scuro, sono entrati insieme nella “Sala dei matrimoni” di Palazzo Estense, dove il sindaco di Varese, Davide Galimberti non solo ha concesso la sala ma li ha dichiarati marito e mogie. Vivono da cinque anni nell’aeroporto e passano i giorni, in attesa di migliorare le loro sorti, al centro diurno il Viandante di Varese. Proprio li è nata l’idea del matrimonio. Ad assistere alla cerimonia innanzitutto i due testimoni: Mariarosa Sabella, che da anni gestisce il centro diurno per senzatetto “Il Viandante” di cui Attilio e Dolores sono frequentatori abituali, e Davide Franzi, volontario dell’associazione pane di sant’Antonio, per la sposa. Ma anche molti amici tra coloro che li hanno seguiti nelle loro tribolazioni. Dopo la bella cerimonia a palazzo Estense e le foto di rito, la festa si è spostata nel centro “Il Viandante” di via Bainsizza, dove si è tenuto il pranzo di nozze, con tutti gli amici.

Aerostazione aeroporto Malpensa foto seamilano

A rendere speciale la giornata sono stati in molti, con il coordinamento di Mariarosa Sabella, l’anima del centro diurno il Viandante, che accoglie quotidianamente decine di senza tetto e persone in difficoltà. Al vestito per la sposa, per esempio, hanno pensato le Caritas di Gallarate e Vedano, e quella di Gallarate ha pensato a quello dello sposo; alla torta ha pensato il gruppo Alpini di Varese, e le donne del gruppo hanno pensato al bouquet della sposa. Il cibo del pranzo di nozze fa parte di ciò che viene donato al centro da Banco Alimentare. Carne e altri cibi “di lusso” sono stati acquistati grazie a una serie di offerte per l’occasione di privati cittadini. Queste offerte hanno permesso anche tre giorni di “viaggio di nozze” in un vero hotel, invece che sulle sedie di un aeroporto. La meta del viaggio ai più può sembrare semplice, ma è invece per loro già straordinaria: tre notti in albergo in viale Belforte, con tanto di colazione in pasticceria e cena offerta. Attilio e Dolores hanno coronato con le nozze una vita insieme: sono uniti infatti da trent’anni, e nei primi anni erano una coppia normale, senza problemi particolari. Adesso per Attilio sono arrivate le prime proposte di lavoro, e nei prossimi giorni avrà i primi colloqui. Il regalo che ora tutti noi possiamo sperare per loro è il ritorno alla normalità, ora come marito e moglie.

Fabio Gigante

 

 

 

 

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button