Arte e CulturaPrimo Piano

A Santa Maria di Gesù un museo del ciclismo. Gelarda – Pitarresi: un bene da valorizzare

A Santa Maria di Gesù un museo del ciclismo. Gelarda – Pitarresi: un bene da valorizzare

A Santa Maria di Gesù esiste una splendida collezione privata che fa rivivere 50 anni di storia del ciclismo cittadino e siciliano, curata da Giovanni Muratore. Un uomo simbolo del ciclismo Palermitano che ha allenato migliaia di atleti, vinto centinaia di coppe e organizzato tantissime manifestazioni ciclistiche.

Ieri l’assessore regionale Alberto Samonà, insieme al capogruppo della Lega Igor Gelarda, alla consigliera Maria Pitarresi e a Francesco Pilo del dipartimento Faunistico della Lega, sono andati a visitare e consegnare una targa di ringraziamento a Giovanni Muratore per l’attività fatta per Palermo.

” Siamo lieti di avere visitato un luogo simbolo della nostra città, dove è possibile ripercorrere 50 anni di storia dello sport non solo della borgata Santa Maria di Gesù / Falsomiele, ma di tutta una città – dichiarano Igor Gelarda e Maria Pitarresi. Al momento questa meravigliosa collezione privata è curata dal suo ideatore Giovanni Muratore, ma ieri assieme all’assessore Alberto Samonà abbiamo stabilito che è necessario iniziare un percorso che possa portare questo spazio espositivo a diventare un museo vero e proprio. L’amministrazione comunale e regionale devono farsi carico di trovare dei locali idonei per questa collezione, attualmente in vita solo grazie alla passione di un privato, e darle lustro e pubblicità perché venga conosciuta e visitata da palermitani e turisti .
Bici da corsa, trofei, magliette, foto sono un bene di tutta la città, ma anche la memoria di una Palermo vitale e protagonista persino nelle sue borgate, ed è quello che auspichiamo torni ad essere.” concludono Gelarda e Pitarresi

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button