CronacaPrimo Piano

A Palermo allarme acqua non potabile, mentre il sito AMAP  risulta irraggiungibile. Procurato allarme?

Un giallo inspiegabile in quanto è arrivata la smentita

 

A Palermo, allarme acqua non potabile dai rubinetti della città, mentre il sito AMAP  risulta irraggiungibile, fatto che riteniamo gravissimo in un momento di così grave emergenza, mentre circolano smentite e dal sito della Protezione civile comunque risulta il divieto al consumo di acqua del 6 marzo 2020 vedasi il link  https://protezionecivile.comune.palermo.it/protezione-civile-dettaglio.php?id=26815&s=2.

Un giallo inspiegabile in quanto è arrivata la smentita!

Riportiamo a seguire l’avviso alla cittadinanza di inidoneità al consumo umano delle acque distribuite tramite i serbatoi petrazzi alto e basso  pubblicato dal sito del Comune di Palermohttps://www.comune.palermo.it/noticext.php?id=26815 in quanto come ribadiamo il sito AMAP non risulta visibile.

(data pubblicazione 06 Marzo 2020)

In ottemperanza all’Ordinanza Sindacale del Comune di Palermo n. 27/OS del 06/03/2020, assunta di seguito alle analisi effettuate dall’ASP 6, in data 25/02/2020, si informa che è inibito, fino a diversa comunicazione, l’uso delle acque distribuite dai serbatoi Petrazzi Alto e Basso per il consumo umano, ai sensi del D. Lgs 31/2001 e succ. modifiche ed in particolare per i seguenti utilizzi:

–       come bevanda;

–       per le imprese alimentari;

–       per la reidratazione e ricostituzione di alimenti;

–       per la preparazione di alimenti e bevande in cui l’acqua costituisca ingrediente o entri in contatto con l’alimento per tempi prolungati;

–       per le pratiche di igiene personale che comportino ingestione, anche se limitata, di acqua come ad esempio il lavaggio dei denti e del cavo orale.

Le zone interessate sono quelle indicate nell’elenco allegato ed evidenziate nell’allegata planimetria.

Si informa che, l’AMAP S.p.A. ha aumentato la clorazione delle acque in rete che sono  costantemente monitorate ed i recenti controlli analitici effettuati, non hanno evidenziato criticità.

Di seguito all’invio dei nuovi rapporti di prova, da parte dell’ASP 6, saranno assunte le conseguenti determinazioni.

Le zone interessate sono:

  • LUNGOMARE CRISTOFORO COLOMBO
  • MONDELLO

  • PARTANNA MONDELLO

  • ZEN

  • MARINAI ALLIATA

  • GIUSINO

  • CASTELFORTE

  • PALLAVICINO

  • VILLAGGIO RUFFINI

  • LANZA DI SCALEA

  • S. LORENZO – VILLA ADRIANA

  • SOTTORETE 5 “LIBERTA’”

  • CRUILLAS – BADIA

  • STRASBURGO

  • LAZIO

  • LEONI

  • FANTE

  • RESUTTANA – SAN LORENZO

  • CRUILLS – SANTUARIO

  • SOTTORETE 11 “NOCE UDITORE”

Riteniamo quanto accaduto un fatto di inaudita gravità.

Tags
Moltra altro

Filippo Virzì

Giornalista radio/televisivo freelance, esperto in comunicazione integrata multimediale.

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Close
Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: