Economia e LavoroPrimo Piano

A Natale regali Solidali. Un aiuto per l’emergenza

 

Spesso non sappiamo cosa regalare ad una persona cara e rischiamo di acquistare oggetti inutili che finiranno in fondo ad un cassetto. Perché allora non dare un’occhiata alle proposte delle tantissime associazioni di volontariato e benefiche? La scelta è vastissima e possiamo fare un regalo davvero bello ed al tempo stesso pieno di significato.

Perché scegliere un Natale solidale? Tradizionalmente si dice che a Natale siamo o dovremmo essere sempre tutti più buoni. Da qui quello che a livello popolare e di senso comune viene inteso come una sorta di obbligo sociale ad esercitare una maggiore benevolenza verso gli altri. L’imperativo sembra essere quello di creare una atmosfera ideale di festa e di gioia che anima lo spirito del Natale. Ma chi sceglie un regalo solidale, mode a parte, è spinto dal significato autentico del Natale, dobbiamo ricordarci che Natale significa “ nascita “.

Augurandoci buon Natale ci auguriamo “buona nascita”. Ogni giorno dobbiamo ricordare a noi stessi che ci vuole vita per amare la vita. La vita partorisce di continuo, è la pandemia ci ha ricordato fortemente come la vita è cangiante e mutevole in cerca di nuovi equilibri, nuovi modi di vivere e di pensare. Ma la vita ha sempre bisogno di un’altra vita da qui il valore dell’altro e dell’aiuto reciproco.

Scegliere di fare un Regalo Solidale vuole dire trasformare il Natale di qualcuno che non conosci in un momento speciale e rendere protagonista chi riceve il cartoncino del Regalo Solidale di un gesto solidale importante.
L’emergenza Coronavirus non è soltanto un’emergenza sanitaria che vede impegnati medici, infermieri e personale sanitario. E’ anche un’ emergenza sociale ed economica. In molti sono costretti a chiedere aiuto per riuscire ad arrivare alla fine del mese e le invocazioni sono sempre più in aumento. Molte persone non avrebbero mai pensato di dover chiedere una mano per riuscire a continuare a vivere perché la propria fonte di reddito e’ scomparsa.

La situazione attuale, che vede una crescita della povertà e delle persone in stato di bisogno, è pertanto un ottimo motivo per rendere concreta la prossimità e la vicinanza verso chi vive una situazione di bisogno dettata anche dall’emergenza.

Caterina Guercio

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button