Arte e CulturaPrimo Piano

FOSS: SCOMA(IV), PROCEDURE NOMINE POCO CHIARE, SERVE TRASPARENZA

FOSS: SCOMA(IV), PROCEDURE NOMINE POCO CHIARE, SERVE TRASPARENZA

 

“E’ molto singolare, se non abbastanza anomalo, che un importante quotidiano della Sicilia scriva oggi, sulle sue pagine, che il neo sovrintendente dell’Orchestra Sinfonica Siciliana fosse già tra i papabili molto prima dell’avviso per manifestazione d’interesse pubblicato dalla Fondazione. La nomina del direttore artistico da parte del Commissario straordinario della Fondazione prima della scelta del Sovrintendente è davvero inusuale. Come lo è la storica vicinanza tra il direttore artistico e il Sovrintendente scelto. Davvero una strana coincidenza? E’ stata svolta una accurata disamina degli altri prestigiosi curriculum siciliani partecipanti al bando? Il documento di relazione programmatica che era incluso tra gli allegati alla manifestazione e che sicuramente, dove presente, doveva influire sulla scelta del sovrintendente, è stato preso in considerazione? I dubbi di una procedura che sembra essere proprio non del tutto trasparente meritano di essere sciolti. Il mondo dei teatri, dello spettacolo e della cultura merita grande rispetto ed attenzione dopo il periodo drammatico della pandemia. E’ indispensabile fare luce sulle assegnazioni di posti chiave, prestigiosi, spesso perpetrate senza considerare le tradizioni, gli usi e i costumi dei luoghi in cui svolgono le proprie attività”. Lo dichiara Francesco Scoma di Italia Viva, componente dell’ufficio di presidenza della Camera dei deputati.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button