Fatti d'ImpresaPrimo Piano

COVID-19: LA SICILIA CORRE IN AIUTO ALLE IMPRESE DELL’EDITORIA

Sul sito web istituzionale dell’Irfis Finsicilia S.p.A., società della regione siciliana che, sostiene i clienti nella drammatica emergenza sanitaria e sociale che ha investito la Sicilia, impegnandosi a fare fronte alle difficoltà economiche e finanziarie legate all’emergenza COVID- 19, è stato reso noto l’avviso pubblico per l’erogazione dei contributi a fondo perduto a favore delle imprese operanti nel settore dell’editoria, sia cartacea che digitale, delle emittenti radiotelevisive e delle agenzie di stampa.

La dotazione finanziaria è pari a euro 10.000.000,00 (diecimilioni/00), a carico del Fondo da ripartirsi proporzionalmente in relazione all’ammontare dei singoli plafond, ed è destinata:

– ai quotidiani cartacei nella misura del 40% (euro 4.000.000);

– a iniziative editoriali cartacee di diversa periodicità nella misura del 7% (euro 700.000);

– a iniziative editoriali on-line nella misura del 25% (euro 2.500.000);

– ad emittenti radiotelevisive nella misura del 25% (euro 2.500.000);

– ad agenzie di stampa nella misura del 3% (euro 300.000).

I soggetti destinatari delle agevolazioni sono le imprese operanti nel settore dell’editoria, sia cartacea che digitale, le emittenti radiotelevisive e le agenzie di stampa.

Tra i  requisiti di ammissibilità si segnalano:

  • La costituzione e l’iscrizione come impresa attiva, in data antecedente alla pubblicazione della L.R. 9/2020, nelle pertinenti sezioni del Registro delle Imprese istituito presso la CCIAA territorialmente competente;
  • La produzione di un notiziario regionale sulla Sicilia da almeno un anno dalla data di entrata in vigore della L.R. 12/5/2020, n. 9. Per notiziario regionale si intende che un settore specifico delle informazioni prodotte deve essere dedicato a fatti, notizie e opinioni relativi alla Sicilia;
  • Avere un collaboratore attivo sul territorio della Regione da almeno 12 mesi dalla data di presentazione dell’istanza di agevolazione. Per collaboratore attivo si intende una persona avente un rapporto di lavoro dipendente e/o di collaborazione continuativa professionale con l’impresa richiedente;
  • La registrazione dell’impresa istante presso un Tribunale;
  • Avere un direttore responsabile iscritto all’ordine dei Giornalisti;
  • Avere la sede legale in Sicilia. Limitatamente alle agenzie di stampa anche solo la sede operativa in Sicilia;
  • Avere prodotto, nel corso dell’anno 2019: in caso di iniziative editoriali cartacee, se quotidiane, almeno 180 edizioni giornaliere o, se di diversa periodicità, almeno quattro numeri; in caso di iniziative editoriali on-line, di emittenti radiotelevisive e di agenzie di stampa, notiziari per almeno 90 giorni.

L’avviso è visionabile e scaricabile sul sito istituzionale dell’IRFIS all’indirizzo www.irfis.it.

 

 

 

 

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com