Zamparini pensa a Zeman per la panchina del Palermo

Foto internet

Il presidente del Palermo Maurizio Zamparini, secondo quanto riferito da SkySport, starebbe pensando a Znedek Zeman come allenatore dei rosanero a partire da giugno. Il boemo tornerebbe volentieri in Sicilia: proprio a Palermo ha iniziato la sua carriera da allenatore, dal 1979 al 1983 allenando Giovanissimi e Primavera.

Dopo l’esperienza palermitana, Zeman lascia un buon ricordo a Licata, con cui vince il campionato di C2 e alla fine degli anni ’80 torna in Sicilia alla guida del Messina, dopo la prima fugace esperienza al Foggia e al Parma. Alla guida della società peloritana lancia Totò Schillaci.

Il boemo viene poi richiamato dal Foggia e vince un campionato di B nel 1990-1991: nasce il “Foggia dei miracoli”, che sfiora anche l’ingresso in Coppa Uefa. Seguono poi tantissime esperienze del boemo in diverse panchine d’Italia e d’Europa: Lazio, Roma, Napoli, Salernitana, Fenerbache, Avellino, Stella Rossa, Brescia e Lecce fino ad arrivare al trionfo dello scorso anno a Pescara, dove ottiene la promozione nella massima serie lanciando giovani come Insigne, Immobile, Verratti e Caprari. Poi il ritorno alla Roma, dove è stato esonerato lo scorso 2 Febbraio per via di risultanti altalenanti.

Sono poi note le sue battaglie contro il doping: nel mirino delle sue accuse in particolare la Juventus.
Zeman nel periodo estivo trascorre gran parte delle vacanze nella sua casa di Mondello ed è sposato con una palermitana, conosciuta quando era alla guida della società di nuoto Lauria.

Il ritorno del boemo a Palermo potrebbe riportare grande entusiasmo in una piazza depressa per gli ultimi risultati.

Francesco Agliata

Exit mobile version