Cultura

XXXVIII edizione del Premio Letterario Internazionale Mondello

Da sinistra Edoardo Albinati, Davide Orecchio e Paolo Di Paolo (foto di Giada Mercadante)

Questa mattina conferenza stampa di presentazione del Premio Mondello, nello storico Palazzo Branciforte, restituito alla città da poco grazie all’intervento dell’architetto Gae Aulenti recentemente scomparsa.
Sono tre i vincitori per l’Opera di autore italiano: Edoardo Albinati con ‘Vita e morte di un ingegnere’ (Mondadori), Paolo Di Paolo con ‘Dove eravate tutti’ (Feltrinelli) e Davide Orecchio con ‘Città distrutte. Sei biografie infedeli’ (Gaffi). I tre scrittori, si contenderanno il “SuperMondello”.

Il vincitore sarà l’autore più votato da una speciale giuria, composta da 240 lettori dislocati in tutta Italia, direttamente indicati dai librai di un circuito di 24 librerie segnalate dalla redazione dell’inserto culturale Domenica de Il Sole 24 Ore. Nei mesi scorsi, ognuna di queste librerie ha inviato alla Segreteria del Premio un elenco di 10 lettori ‘in grado di esprimere un giudizio letterario critico e ragionato’.

Le parole di Giovanni Puglisi, Presidente della Fondazione Sicilia, in merito a questa nuova modalità di votazione sono state le seguenti: “Non è un pubblico specializzato, ma è un pubblico interessato, fedele alla lettura”. Altra novità che spiega Puglisi: “I tre vincitori del Premio Opera italiana si contenderanno anche il Premio Mondello Giovani . Quest’anno infatti lo storico Premio Mondello è intrecciato al Premio Mondello Giovani”.

I giovani sono chiamati in prima linea a dare un giudizio sui libri in concorso e sono proprio loro che votano on line e danno le motivazioni della votazione. La giuria è stata costituita da cento studenti di dieci scuole secondarie palermitane. Novità importante che sottolinea più volte Puglisi nelle sue parole è la collaborazione con La Fiera Internazionale del Libro: “Questa sinergia ha fatto sì che i costi sono stati dimezzati, ma si è raddoppiata l’efficacia della comunicazione. Il Salone del libro è il podio dell’internazionalizzazione, rende il premio più smart, più giovane. Cambiare non solo è possibile ma è necessario. Si deve essere legati alla lettura, e per riuscirci si deve rendere tutto più attrattivo e più attraente. Bisogna aprirsi ai giovani, i giovani devono imparare a leggere“.

La giornata dedicata al Premio Mondello continua questo pomeriggio, sempre a Palazzo Branciforte dove è prevista alle 16.00 una conversazione letteraria, intitolata “Leggere un film. Dalle pagine di un libro al grande schermo”.Sarà presente lo scrittore Fulvio Abbate. In video-collegamento dal Caffè Letterario dell’Università IULM di Milano si uniranno agli ospiti il regista Stefano Mordini e il professore Gianni Canova (Preside della Facoltà di Comunicazione, relazioni pubbliche e pubblicità – Università IULM).

L’ingresso sarà libero fino a esaurimento posti. Il Festival culminerà alle 18 nella Cerimonia di premiazione condotta dalla giornalista Tiziana Ferrario. Durante la serata sarà annunciato il vincitore del SuperMondello fra i tre vincitori del Premio Opera e sarà anche svelato il nome del vincitore del Premio Mondello Giovani. Verranno inoltre consegnati il Premio alla carriera ad Antonio Debenedetti e quello per la critica letteraria a Salvatore Silvano Nigro, con il libro ‘Il principe Fulvo’ edito da Sellerio. Un premio, quest’ultimo, che si unisce alla lista degli altri riconoscimenti già conquistati da Nigro per il suo ultimo lavoro sulla vita e l’opera di Giuseppe Tomasi di Lampedusa.
Nel corso della cerimonia, l’attore Dino Spinella terrà un breve reading di brani tratti dalle tre opere italiane vincitrici.

Giada Mercadante

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com