Primo PianoSport

XXXI edizione Vivicittà, a Palermo si corre il 6 aprile

Si è messa in moto la macchina organizzativa per la XXXI edizione del Vivicittà che si correrà domenica 6 aprile a Palermo. La gara podistica internazionale, dedicata anche quest’anno alla memoria di Mario Bignone, capo della sezione Catturandi della Polizia di Stato di Palermo scomparso prematuramente all’età di 43 anni nel 2010, si svolgerà contemporaneamente in 70 città e in Sicilia, oltre che nel capoluogo, a Caltanissetta, Trapani, Enna, Messina e Ragusa.

La manifestazione, organizzata dal Comitato provinciale UISP Palermo e dal Comune di Palermo con la collaborazione della Lega atletica UISP Sicilia, per l’edizione 2014 presenta molte novità.

Il Vivicittà torna alla distanza classica di 12 km per la gara competitiva, mentre rimane su 2,5 km per la passeggiata non competitiva. Un circuito nuovo che prenderà il via davanti l’ingresso del Giardino Inglese di via Libertà. Partenza alle 10,30 su una distanza di 4 km da ripetere 3 volte in un percorso unico totalmente asfaltato e pianeggiante che farà vivere ai podisti i meravigliosi monumenti che Palermo offre.

Insieme ai tanti cittadini che percorreranno le vie centrali della città, anche un gruppo di detenuti del carcere Ucciardone. Un evento rilevante che coniuga l’amore per lo sport con un tema vitale, quale la libertà, e che per i detenuti ha un significato simbolico. Detenuti e cittadini che corrono fianco a fianco, senza più confini. Un’altra importante novità di quest’anno è il Vivicittà nella casa circondariale dell’Ucciardone. Un protocollo di intesa firmato dalla UISP con il carcere che prevede l’invio di due operatori sportivi due volte a settimana, da mercoledì 5 marzo, per preparare la popolazione detenuta alla gara podistica.

“Porte Aperte”, dunque, il 12 aprile dove una delegazione di podisti andrà in carcere per il passaggio di testimone tra le due corse cittadine. Un ponte tra chi ha avuto un percorso difficile e i cittadini, con quest’ultimi che si impegneranno nei confronti dei carcerati versando un euro in più all’iscrizione che sarà destinato a far proseguire le attività nel carcere dopo la manifestazione. Grandi aspettative numeriche per la XXXI edizione che punta a superare gli iscritti dello scorso anno. Dalle previsioni dell’organizzazione saranno più di 4000 i partecipanti al Vivicittà 2014, circa 2500 iscritti per la Non Competitiva e 1500 per la Competitiva.

Le iscrizioni sono aperte nella segreteria organizzativa che si trova all’interno dello Stadio di Atletica Leggera Vito Schifani, sito in Viale del Fante 23. Il costo d’iscrizione fino al 2 aprile è di 10 euro, al quale vanno aggiunti 2 euro per avere la maglia tecnica Mizuno. Per ogni iscritto alle gare, un euro sarà destinato in beneficenza in Libano dove grazie a Vivicittà 2012 sono state allestite le prime 8 palestre per la soft–boxe e formati, attraverso 4 cicli formativi, 10 istruttori. Dal 3 al 5 aprile sarà comunque possibile iscriversi applicando una penale di 3 euro ad iscritto.

La passeggiata Non Competitiva avrà inizio alle 9,30 con partenza sempre dall’ingresso principale del Giardino Inglese di via Libertà. Il costo d’iscrizione è di 5 euro e comprende il pacco gara contenente la t-shirt, il pettorale, altri gadget e ristoro finale.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Close
Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: