CulturaPrimo Piano

Visita a Palermo di Casartigiani nazionale per il Natale 2013

 

Una delegazione di Casartigiani Roma presieduta da Emily Valleri in compagnia del segretario generale di Casartigiani Palermo Maurizio Pucceri, dell’amministratrice di Casartigiani Palermo, Silvana Sanfilippo, dell’organizzatore per attività promozionali, Roberto Di Natale, del segretario coordinamento regionale Casartigiani Sicilia, Giuseppe Profita,  ha visitato le diverse mostre di artigianato presenti nel nostro territorio.

Tale visita è determinata dalla volontà di trasmettere benessere e vicinanza da parte della più antica associazione di categoria degli artigiani nei confronti delle imprese aderenti e non. Proprio in queste ultime settimane diverse sono state le iniziative promosse dall’associazione palermitana con la direzione artistica e la supervisione di Nino Parrucca e del responsabile relazioni esterne e ufficio della comunicazione Francesco Panasci.

Tra queste risulta molto significativa la mostra dei maestri artisti artigiani pubblicata nello spazio adiacente al Teatro Politeama di Palermo. Gi espositori hanno presentato i diversi prodotti di altissima qualità manuale e dei maestri argentieri, ceramisti, del vetro murano, del cuoio e pellame, dei tessuti e della moda, ma anche della pittura e dell’arte in genere.

Una vera vetrina della manualità che è stata accolta con una critica positiva da parte del pubblico partecipante e delle istituzioni che l’hanno visitata.

L’occasione è stata gradita anche per far visitare alla delegazione i Cantieri Culturali alla Zisa. Gli stessi si sono stupiti per il pregevole lavoro che ha svolto il comune di Palermo per il recupero dello spazio per le attività che sono state realizzate all’interno degli stessi.

Un passaggio obbligato è stato compiuto per visitare gli spazi del Csc, Centro Sperimentale di Cinematografia, dove il direttore Ivan Scinardo e il responsabile tecnico Rino Cammarata hanno fatto vivere e godere delle molteplici attività che svolge la scuola del cinema di Palermo.

A tal proposito Emily Valleri ha dichiarato : “La risposta degli artigiani di Palermo alla crisi economica che ha devastato il paese è da portare come esempio ad ogni città d’Italia proprio per la tenacia, l’amore e la costanza, che gli stessi hanno dimostrato per compiere azioni di resistenza ma anche di cooperazione fra imprenditori con l’obiettivo unico di rilanciare il comparto e creare quei presupposti giusti per la ripresa dell’economia”

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

7 commenti

  1. ma che dite mai? Parrucca è un capo di Confartigianato quella del presidente barbiere che cerca spazi nelle televisioni locali (e che non ricordo come si chiama). Sono tutti un gruppo, state facendo confusione.

    1. Giovanna si sta sbagliando perchè Parrucca fa parte di Casartigiani. Ha lasciato Confartigianato qualche tempo fa e con rancore nei confronti del barbiere come lo chiama lei (si chiama Reina) ma so che per Parrucca questo conta poco.
      saluti

  2. Parrucca è uno dei pochi artigiani che ha capito come fare commercio. I suoi prodotti sono ovunque. La sua bravura non è da collocare all’associazione Casartigiani o altre, lui è un fuoriclasse.
    complimenti a Nino.

  3. Le signore artigiane spero non si siano sorprese per la sporcizia che devasta Palermo.
    Sono felice per il lavoro dei vostri imprenditori ma per rilanciare l’economia dovremmo cominciare a rendere vivibile questa città. Il sindaco ha chiesto scusa utilizzando anche la vostra tv, ma le scuse non bastano, occorre punire chi sta distruggendo.
    Forse servirebbe un po più di coraggio.
    In bocca al lupo agli artigiani e se posso permettermi dedicate qualche servizio al commercio, che è stato abbandonato da tutti, in primo luogo dal Presidente della Camera di Commercio.
    Mah!

  4. La crisi degli imprenditori si combatte senza fare altre guerre. Non si devono paragonare le mostre, vanno valorizzate tutte e promosse con ogni mezzo.
    L’esposizione del Politeama ha una firma imporatante che è quella di Parrucca, l’altra credo pure. io lo trovata povera di prodotti e chi vende è sempre poco motivato. Diamoci dentro e facciamo vincere il commercio del prodotto artigianale.
    auguri

    1. mi spiace ma la mostra di Via Magliocco non ha la firma di nino Parrucca. Il maestro fa solo cose di livello e quella non lo è!
      saluti
      Federico

  5. ho visitato la mostra al teatro politeama devo dire che è veramente bella e curata da veri maestri. La qualità dei prodotti è significativa. Ho visitato anche quella di Via Magliocco e devo dire che quella è una offesa al vostro settore. Una piazza-tendopoli! Non si trattano così gli artigiani. Ho trovato molte tende chiuse e poco illuminati. Gli artigiani come venditori di noccioline. Ribadisco non è giusto per gli imprenditori.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Close
Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: