Politica

Venturino organizza workshop politico: “L’Incompiuta” a Piazza Armerina

“Trasmettere conoscenza, rendere partecipi i giovani su temi di rilevanza politica e contribuire a formare la classe dirigente del domani”. Così il vice presidente dell’Ars Antonio Venturino segretario de L’Italia Migliore annuncia il primo workshop politico organizzato dalla vice presidenza dell’Assemblea Regionale Siciliana. Il workshop che vedrà la presenza di illustri relatori sarà finalizzato a far riscoprire e divulgare il valore alto della politica soprattutto alle giovani generazioni.

All’incontro previsto per sabato 25 Gennaio 2014 a Piazza Armerina (En) interverranno, in qualità di relatori, docenti e studiosi provenienti da diversi atenei italiani, ciascuno con le proprie prospettive e il proprio bagaglio di conoscenze specialistiche.

“La politica, nella sua più nobile accezione – aggiunge Venturino- deve non solo tradursi in buone pratiche di governo, ma anche in partecipazione attiva e diretta da parte dei cittadini, per sviluppare la capacità di comprendere gli eventi nei quali viviamo e rendere la persona partecipe e solidale rispetto alla comunità di cui è parte integrante”.

Il workshop politico denominato L’Incompiuta vedrà la presenza tra gli altri del Professore Roberto D’Alimonte della Università Luiss, del professore Carlo Fusaro ordinario della facoltà di Scienze politiche Cesare Alfieri di Firenze. Gli atenei siciliani saranno rappresentati dalle docenti Rossana Sampugnaro e Sara Gentile dell’Università degli Studi di Catania, ed il professore Salvatore Curreri dell’UniKore di Enna. Prevista una massiccia presenza di studenti dei diversi atenei siciliani che avranno tra l’altro la possibilità di usufruire di una visita guidata alla Villa Romana del Casale. L’evento, che rappresenta il primo di una serie di incontri con studenti e cittadini, si terrà alla sala conferenze di Palazzo Trigona in Piazza Duomo a Piazza Armerina a partire dalle ore 9.00 con i saluti del presidente dell’Assemblea Regionale Siciliana Giovanni Ardizzone.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button