Arte e CulturaPrimo Piano

“Vedute di terre e di caffè”, la mostra di Giò Antoci continua fino al 7 dicembre

Amedeo Fusco e Giò Antoci a Le Masserie

Moltissimi apprezzamenti per la personale di Giò Antoci dal titolo “Vedute di terre e di caffè” hanno fatto sì che la stessa venisse prorogata fino al prossimo 7 dicembre.

L’esposizione, allestita presso lo spazio espositivo curato da Amedeo Fusco al centro commerciale “Le Masserie” di Ragusa, ha attratto molti visitatori, che hanno avuto modo di ammirare le opere di Giò Antoci realizzate, appunto, con terre, polvere di caffè ed acquerelli, e che ritraggono paesaggi e scorci di Ragusa Ibla, amatissimo paese natio dell’artista. Due opere di Giò Antoci sono state esposte anche alla mostra internazionale d’arte contemporanea “Punti di Vista”, tenutasi al Complesso dei Dioscuri al Quirinale di Roma dal 21 al 28 novembre scorsi e curata da Amedeo Fusco e Rosario Sprovieri. Anche qui le opere di Antoci sono state molto apprezzate, conferendogli un altro importante successo personale.

“All’aprirsi del sipario – leggiamo nel testo critico di Rosario Sprovieri – innanzi alle opere di Antoci c’è sempre un messaggio in bottiglia, un SOS proveniente dagli abissi, una richiesta estrema, una disperata voglia di contatto “umano”, che ne colmi per sempre la disarmante assenza. Ecco perché le finestre sono abbastanza grandi e luminose, ecco perché tutti gli scorci diventano suggestivi paesaggi. Tutto ciò fa pensare a una grande personalità, aperta, sensibile ed estroversa, è Giò Antoci ad aprire le imposte e a spalancare le sue “finestre” sul mondo; è il pittore Ibleo che innesca la miccia e accende il suo cuore.”

Giò Antoci è un’artista con un importante e meritevole background e un altrettanto importante, interessante e valido futuro. Anche se le sue opere sono, come prima detto, strettamente legate al territorio in cui egli è nato e vive, il loro taglio e il lavoro di ricerca che le caratterizza è internazionale.

La mostra è visionabile secondo gli orari del centro commerciale.

Idee nuove, sempre nuove.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button