CronacaPrimo Piano

Varese, morta sindaco Laura Prati. Sì alla donazione degli organi

L’ospedale di Circolo di Varese ha confermato la morte del sindaco di Cardano al Campo, Laura Prati. I familiari hanno deciso di donare gli organi, come aveva chiesto il sindaco.

“Si è concluso formalmente il periodo di osservazione ai fini dell’accertamento della morte della signora Laura Prati – si legge in una nota -, che risulta deceduta alle ore 8.30 di questa mattina. Le sue condizioni, già estremamente gravi, sono peggiorate ulteriormente negli ultimi due giorni – prosegue -. I familiari, nel rispetto della volontà della signora Prati, hanno dato il consenso alla donazione degli organi e la salma è a disposizione dell’autorità giudiziaria”.

Laura Prati, il sindaco di Cardano al Campo (Varese) era stata ferita a colpi di pistola il 2 luglio da un vigile sospeso dal servizio.

Primo sindaco donna di Cardano Al Campo, Laura Prati è stata eletta nel 2012 con il Pd. Ora tutto il paese si stringe attorno alla famiglia della donna, 49 anni.

Sposata e madre di due figli, la Prati era impegnata da anni nella politica, nell’associazionismo e nei sindacati. Al suo primo mandato, in passato era stata vice sindaco e assessore alla Cultura nel paese di circa 14mila abitanti vicino all’aeroporto di Malpensa, consigliere provinciale dei Ds e poi del Pd, portando avanti diverse iniziative per i diritti delle donne.

Il suo vice, Costantino Iametti, 77 anni, con deleghe tra l’altro all’Urbanistica e ai Lavori Pubblici, è padre di due figli. Negli anni ’80 aveva ricoperto la carica di vice sindaco e assessore ai Lavori pubblici a Cardano al Campo e, come Laura Prati, ha alle spalle una lunga esperienza nella politica locale. (ANSA)

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com