CronacaPrimo Piano

Vaccino categorie fragili a Palermo, scenario da guerra con lunghe file in attesa

Intervento nel capoluogo regionale del mondo politico e sindacale a tutela della categorie fragili

“Alla fiera del Mediterraneo è iniziata la vaccinazione per le categorie dei soggetti più fragili.

Ma l’inizio è stato tutt’altro che brillante.

Lunghe code, assembramenti e ore di attesa prima di poter ricevere la somministrazione del vaccino.

È assurdo ed impensabile, che i soggetti più fragili debbano subire queste attese.

Ore di ritardi rispetto all’orario di appuntamento li costringono ad aspettare per ore fuori il cancello, creando così inevitabili assembramenti.

Chiediamo l’intervento  dell’assessore Razza perché non è stata buona la prima ma i giorni avvenire siano organizzati in maniera totalmente diversi” dichiarano il capogruppo della Lega a Palermo, Igor Gelarda e la coordinatrice provinciale della Lega giovani, Elisabetta Luparello.

“Abbiamo fatto un sopralluogo alla Fiera del Mediterraneo  a seguito di numerose segnalazioni  –  aggiunge Franco Fasola Segretario Responsabile dell’Ugl di Palermo – è impressionante la scena a cui abbiamo assistito, sembra uno scenario da guerra, tanta gente in fila e considerato che trattasi di soggetti  fragili è inaccettabile la creazione di assembramenti a rischio per la cittadinanza stessa, urgono nuove location vaccinali”

Filippo Virzì

Giornalista radio/televisivo freelance, esperto in comunicazione integrata multimediale.

Articoli Correlati

2 Commenti

  1. Avevo l’appartamento per le 14/15 sono uscito con il vaccino fatto alle 18,30 circa ho visto gente dializata aspettare il turno tutti attaccati uno con l’altro senza che nessuno facesse rispettare le regole VERGOGNA non degno di un paese civile!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button