Economia & LavoroPrimo Piano

UniCredit Start Lab: la startup Loren Medical Devices di Palermo vince una menzione speciale per il settore Life Science

Si chiama Loren Medical Devices ed è una startup di Palermo che ha inventato l’Ago Cannula Modificato, un innovativo dispositivo sanitario che consente di facilitare le terapie venose e renderle meno dolorose per i pazienti.

La startup siciliana si è così aggiudicata una Menzione Speciale dell’Edizione 2015 di UniCredit Start Lab per il settore Life Science e potrà accedere ad un anno di accelerazione, usufruendo dei servizi di training manageriale e mentoring messi a disposizione da UniCredit.

Il riconoscimento è stato assegnato dalla Commissione Life Science, riunitasi all’UniCredit Tower di Milano, che ha esaminato le idee progettuali e la sostenibilità dei modelli di business delle 11 startup finaliste (oltre 900 le startup ad alto contenuto tecnologico che hanno partecipato all’edizione 2015 di UniCredit Start Lab, la piattaforma di UniCredit a sostegno di startup innovative nei settori Life Science, Clean Tech, Digital, Innovative Made in Italy).

L’Ago Cannula Modificato, grazie a una modifica lungo la struttura della cannula dei dispositivi già in commercio, mantiene invariata la portata di queste e ne riduce in maniera tangibile le dimensioni, consentendo così l’alleviamento del dolore causato al paziente e la riduzione delle difficoltà nel reperimento dell’accesso venoso da parte dell’operatore sanitario. Una volta che l’Ago cannula della Loren sarà in commercio, si potrà fare terapia nell’adulto con un ago cannula delle stesse dimensioni di quelle che oggi vengono usate nei neonati.

Prima classificata per il settore Life Science di UniCredit Start Lab 2015 è stata la startup lombarda ENDO-SIGHT che propone un’innovativa applicazione basata sulla Realtà Aumentata in 3D, in grado di mostrare ai chirurghi gli organi e le patologie con altissima precisione. Seconda classificata è stata la startup trentina Horus che prevede un innovativo dispositivo assistenziale in grado di aiutare persone cieche e ipovedenti nello svolgimento di attività quotidiane. Al terzo posto invece IVTech: the next generation of in-vitro testing tools, una startup toscana che sviluppa e commercializza sistemi innovativi per la ricerca biologica in-vitro.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Close
Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: