Economia e LavoroPrimo PianoSindacato

UniCredit: siglato accordo sindacale per premio di produttività 2021

Il riconoscimento concesso, il cui valore è stato condiviso dalle parti, rappresenta un elemento di coesione sociale per i colleghi e un segno tangibile del contributo profuso per il rilancio e il consolidamento della redditività della banca. 

Pochi giorni dopo la positiva conclusione della trattativa sindacale sul piano Unlocked 2022/2024, UniCredit comunica di avere firmato con FABI, FIRST/CISL, FISAC/CGIL, UILCA e UNISIN, l’accordo per l’erogazione del premio di produttività relativo all’esercizio 2021 ai colleghi del perimetro italiano.

In particolare tale premio prevede un importo di € 1.430, in aumento del 40% rispetto allo scorso anno, se si opterà per l’imputazione a Conto Welfare e di € 880 (+15% a/a), se si sceglierà l’erogazione in contanti. L’accredito nel conto welfare avverrà nel mese di luglio mentre chi sceglierà l’erogazione in contanti lo riceverà a giugno.

Questo accordo è frutto del positivo contributo della geografia Italia al conseguimento della buona performance del Gruppo, sia in termini di risultati raggiunti che con riferimento ai processi di digitalizzazione e di semplificazione, nel perdurare di elementi di incertezza del contesto macroeconomico e sociale legati all’evoluzione della situazione pandemica. Inoltre il riconoscimento concesso rappresenta un elemento di coesione sociale per i colleghi e un segno tangibile del contributo profuso per il rilancio e il consolidamento della reddittività.

“L’accordo raggiunto con le organizzazioni sindacali italiane per la definizione del premio aziendale di produttività 2021 è un ulteriore messaggio di attenzione e di ringraziamento ai nostri dipendenti per l’impegno profuso – ha dichiarato Ilaria Dalla Riva, responsabile People & Culture di UniCredit Italia, – che ha garantito la continuità del servizio ai nostri clienti in un periodo così impegnativo”.

UniCredit, già da diversi anni, è un’azienda all’avanguardia per il proprio welfare, con una serie di iniziative volte al miglioramento dell’equilibrio tra vita professionale e privata dei propri lavoratori, sviluppando un’offerta distintiva per bisogni che cambiano nel tempo, mettendo al centro  le persone, il loro tempo e il loro benessere psico-fisico. La scelta offerta ai colleghi di destinare l’importo a welfare rappresenta la conferma dell’impegno di UniCredit nel continuare ad investire nella ricca piattaforma di welfare aziendale, con l’obbiettivo di ampliarne ulteriormente i servizi.

Filippo Virzì

Giornalista radio/televisivo freelance, esperto in comunicazione integrata multimediale.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button