Primo PianoSindacato

Ugl Salute Sicilia. Il chirurgo catanese Raffaele Lanteri nominato segretario regionale aggiunto

Il segretario regionale della federazione Ugl Salute Sicilia, Carmelo Urzì, nei giorni scorsi ha nominato il catanese Raffaele Lanteri nuovo segretario regionale aggiunto.

La nomina colma un vuoto creatosi in seguito alla fusione delle federazioni Sanità e Medici, confluite nella neonata federazione Salute.

Lanteri, cinquantaquattrenne, è dirigente medico di chirurgia all’ospedale “Policlinico” di Catania, ha diverse esperienze di insegnamento all’Università degli studi di Catania, di redazione di numerose pubblicazioni scientifiche a livello nazionale ed internazionale, nonché di componente di comitati editoriali di riviste scientifiche internazionali. In ambito sindacale, oltre ad una lunga militanza che lo ha fatto diventare punto di riferimento per i lavoratori del settore, ha ricoperto anche le cariche di segretario nazionale della federazione Ugl Università e ricerca e di segretario regionale della federazione Ugl Medici.

“Desidero rivolgere un ringraziamento all’amico segretario Carmelo Urzì per questa nomina che ricompone un squadra il cui lavoro ha permesso di ottenere conquiste in favore dei lavoratori della categoria e dei cittadini che reclamano un più efficiente sistema sanitario regionale – dichiara Lanteri.” Alle parole del neo aggiunto si associa il segretario della federazione Urzì con un augurio di buon lavoro.

“Con il dottore Raffaele Lanteri, che ringrazio per aver accettato onorandoci per questo incarico, insieme alla nostra grande famiglia di Ugl Salute continueremo a lavorare raccogliendo i frutti di quanto abbiamo seminato in questi anni. Saremo sempre a fianco dei lavoratori e dei siciliani, operando costantemente da pungolo nei confronti delle istituzioni regionali competenti con la consueta attività incisiva e costruttiva”.

Filippo Virzì

Giornalista radio/televisivo freelance, esperto in comunicazione integrata multimediale.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button