CronacaPrimo Piano

Uccidono un uomo e violentano per ore la moglie. Arrestati 4 braccianti agricoli

Foto Internet

La Polizia di Stato risolve uno dei casi più gravi di sempre della Provincia di Ragusa. Catturati tra le campagne di Vittoria, gli autori dell’omicidio di Nicolae Raducan , detto Nicu, rumeno di 38 anni e del sequestro di persona e violenza sessuale di gruppo aggravata della compagna di 53, avvenuto a Scoglitti.

Gli arrestati sarebbero 4 braccianti agricoli tunisini: si tratta di Nizar Brahim, 23 anni, Marouane Tebra, 27 anni, Anwari Tebra, 23 anni, e Boukhobna Hamdi, 24 anni  tutti regolari sul territorio nazionale e privi di precedenti penali.

Sono stati arrestati dalla Squadra Mobile di Ragusa per i reati di concorso in omicidio doloso commesso con l’uso delle armi, sequestro di persona e violenza sessuale di gruppo aggravata.

I quattro sono rei confessi: “Eravamo ubriachi, abbiamo visto la coppia uscire dalla discoteca ed abbiamo pensato di divertirci un po’;  due di noi hanno colpito lui con un bastone ed in due abbiamo violentato la donna; ammazzato l’uomo, abbiamo violentato la donna per un’ora, poi per continuare l’abbiamo portata nuda vicino una serra ed abbiamo continuato per un paio di ore a turno; eravamo ubriachi, lo abbiamo fatto così tanto, per farlo;  pensavamo non ci avreste trovati, qui in campagna chi poteva aver visto”.

La donna ancora scossa ha raccontato che all’uscita della discoteca “Playa del Sol” in Contrada Esperia a Scoglitti a 250 metri dal luogo dell’omicidio lei ed il suo compagno Nicu si stavano dirigendo a piedi verso casa, distante circa un1 km.
Dopo aver percorso un breve tratto, un ragazzo nord africano colpisce alle spalle e senza alcun motivo l’uomo, mentre un altro uomo tappava la bocca alla donna per non farla gridare mentre un altro ragazzo la spogliava lasciandola solo in maglietta.  A turno prima due e poi tre hanno abusato di lei  mentre il quarto dopo l’omicidio si è dato alla fuga. Portata nuda vicino un casolare abbandonato nei pressi di una serra i tre hanno continuato ad abusare di lei per quasi 2 ore senza alcuna sosta.

Alle 7 del mattino l’hanno abbandonata li in stato confusionale fuggendo, minacciandola ancora che se avesse denunciato alla Polizia l’avrebbero uccisa.

La vittima ancora nuda e senza scarpe ha poi raggiunto casa per cambiarsi e  ritornare a cercare il compagno nel luogo dove era stato colpito, ma con la triste scoperta che questa inaudita vicenda, per l’ uomo,  ha avuto un tragico finale.

Cristina Monti

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Un Commento

  1. Feccia trasportata in Italia dalla Marina Militare posta al servizio della criminalitá islamica, da una banda di buffoni come la Boldrini, Manconi e razzumaglia della loro specie.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Close
Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: