Prendo quotaPrimo Piano

Turisti in mongolfiera nella stratosfera, la promessa di World View

Gli aspiranti turisti spaziali ora hanno un’altra opzione per osservare il nostro pianeta da una prospettiva diversa. World View Enterprises, la società con sede in Arizona ha annunciato che sta sviluppando un sistema basato su una mongolfiera che porterà i turisti nella stratosfera, con i primi voli commerciali previsti per l’inizio del 2024. Il volo durerà dalle sei alle otto ore e porterà i passeggeri ad un’altitudine di almeno 100.000 piedi (30.000 metri), dove saranno in grado di vedere la curvatura della Terra contro l’oscurità dello spazio. L’esperienza complessiva durerà cinque giorni. “L’ambizione di World View è quella di cambiare la filosofia sul turismo spaziale. Non è solo un viaggio di piacere; è molto di più. Stiamo ridefinendo il turismo spaziale per i passeggeri trascorrendo ore all’apogeo, costruendo ricordi attorno ad alcune delle più magnifiche meraviglie della Terra”, ha dichiarato il presidente e CEO della società Ryan Hartman in una nota.

Il presidente e CEO della società Ryan Hartman Foto World View Enterprises 5

Ogni posto sulla capsula Explorer per otto passeggeri pressurizzata ha un costo di 50.000 $, significativamente meno dei colossi del turismo spaziale del calibro di Blue Origin e Virgin Galactic. Cambiano anche i mezzi: niente partenze fulminanti sospinti da un razzo, ma la stessa tecnologia impiegata per mandare in orbita i palloni sonda, settore in cui World View ha sviluppato molta esperienza nei suoi 7 anni di attività. In sostanza, la navetta si può considerare una mongolfiera di lusso. Secondo i rappresentanti di World View il viaggio verso la stratosfera sarà abbastanza fluido e delicato e potrà accogliere persone di tutte le età.

Foto World View Enterprises 4

Progettando un’esperienza di turismo spaziale più accessibile a più persone, speriamo di dare al maggior numero di esseri umani possibile la possibilità di vedere il nostro pianeta da nuove prospettive senza precedenti”, ha affermato Hartman. La World View ha già un cliente per il suo primo volo commerciale con equipaggio. Si tratta dell’organizzazione no profit Space For Humanity che ha acquistato tutti i posti per la missione di debutto e li riempirà di astronauti cittadini che selezionerà e addestrerà. I primi voli operativi Explorer dovrebbero decollare da Page, in Arizona, vicino al Grand Canyon. World View prevede di decollare anche da altri sei siti in tutto il mondo: Queensland, Australia; Norvegia; Brasile; Mongolia ed Egitto, vicino al complesso della Piramide di Giza.

Foto World View Enterprises 3

L’esperienza di volo Explorer sarà lussuosa, hanno affermato i rappresentanti dell’azienda. La capsula sarà dotata di sedili reclinabili, accesso a Internet ad alta velocità, fotocamere rivolte verso la Terra e telescopi per l’osservazione delle stelle. Su ogni volo viaggeranno due dipendenti di World View, uno dei quali fungerà da concierge e l’altro da operatore e guida turistica. Saranno serviti pasti e bevande, compresi cocktail appositamente ideati. E sì, ci sarà un bagno a bordo. “World View sta ancora sviluppando la capsula Explorer. In termini di entrate, il turismo spaziale rappresenterà il 65-70% della nostra attività“, ha affermato Hartman. Il sito ufficiale di Word View offre già la possibilità di prenotare un posto per uno dei futuri viaggi: è sufficiente versare un deposito cauzionale di 500 dollari.

Fabio Gigante

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button