Cronaca

Totò Cuffaro esce dal carcere

Totò Cuffaro (foto Internet)

Oggi Totò Cuffarò lascia il carcere di Rebibbia e questo pomeriggio arriverà da uomo libero a Raffadali, il suo paese di origine in provincia di Agrigento.

L’ex presidente della Regione, detenuto perché condannato per favoreggiamento aggravato di Cosa nostra, godrà di 24 ore di assoluta libertà e potrà stare con la sua famiglia dopo la morte del padre, avvenuta il 31 dicembre.

Salvatore Cuffaro  ha ottenuto, infatti, un permesso straordinario che gli consentirà di rientrare a casa senza la presenza degli agenti di custodia che avevano vigilato sulla sua precedente trasferta isolana, risalente allo scorso 9 ottobre.

Cuffaro aveva fatto pervenire al fratello Silvio una lettera indirizzata al padre  che è stata letta proprio durante il funerale del 2 gennaio, funerale a cui il detenuto non aveva potuto partecipare per mancanza del permesso dal giudice del tribunale di Sorveglianza.

Intanto la famiglia dell’ex governatore ha chiesto il silenzio stampa. Si legge in un comunicato: “Silvio Cuffaro, a nome della famiglia, profondamente colpita dal recente lutto per la morte del padre Raffaele chiede ad amici, conoscenti e soprattutto ai media il silenzio e il rispetto della scelta di discrezione che ha contraddistinto il doloroso momento. Si prega, inoltre, in occasione del permesso speciale accordato all’ex presidente della regione Siciliana, Salvatore Cuffaro, di voler rispettare il dolore della famiglia consentendo loro di elaborare nel pieno riserbo il lutto

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button